Cerca

Lingua ItalianaLingua Italiana

Commenti: Vai ai commenti

Settimana della lingua italiana nel mondo: a New York Dante entra nelle stanze dell’IIC

Il tema del 2021 è "Dante, l'italiano" ed ecco gli appuntamenti tenuti anche nello spazio virtuale dell'Istituto Italiano di Cultura diretto da Fabio Finotti

I 700 anni di Dante nell'Illustrazione di Antonella Martino

In occasione della XXI Settimana della lingua italiana nel mondo (18-24 ottobre) che ha come tema 2021 “Dante, l’italiano”, leStanze italiane – casa virtuale dell’Istituto Italiano di Cultura di New York diretto dall’italianista padovano Fabio Finotti – si arricchiscono di nuovi contenuti con uscite e novità quotidiane.

Fabio Finotti (Foto di Terry W. Sanders)

Lunedì 18 ottobre si apre una settimana di intensa programmazione dedicata al Sommo Poeta che prevede come appuntamento inauguraleDante’s Footprints in 21st Century Italian”, lezione dell’Accademico della Crusca Hermann Haller; martedì 19 ottobre invece Piermario Vescovo (Università Ca’ Foscari di Venezia) parla della dimensione profetica e anticipatrice di Dante; mercoledì 20 ottobre Ernesto Livorni (University of Wisconsin Madison) tiene una lezione sulla ricezione di Dante nel Novecento italiano. Giovedì 21 ottobre sarà invece la volta della conversazione tra Luigi Ballerini (Emerito della UCLA University) e la poetessa e traduttrice Mary Jo Bang che ha pubblicato una versione dell’Inferno e del Purgatorio di Dante; venerdì 22 ottobre con Fabio Finotti (direttore dell’IIC di New York) e Anthony Tamburri (Dean, John D. Calandra Italian American Institute) si visiterà la mostra “Suggestioni. La Divina Commedia Illustrata”.

Sabato 23 ottobre ci si sposterà in Italia per conoscere il nuovo percorso – frutto della collaborazione fra Comune e Università – “Dante a Verona”: un vero e proprio museo diffuso in 21 tappe, creato per celebrare gli anni in cui il Poeta visse nella città veneta. Il video, girato appositamente per le Stanze italiane dell’IIC, mostra alcuni luoghi veronesi legati a Dante (Piazza dei Signori, la Prefettura, le Arche scaligere, il Palazzo della Ragione, la Biblioteca Capitolare insieme ad alcune delle esposizioni allestite in città nel 2021) attraverso la narrazione di Tiziana Franco (storica dell’arte) e di Paolo Pellegrini (linguista e biografo del Poeta) entrambi docenti dell’Università di Verona, e di Francesca Rossi, dirigente dei musei veronesi.

La XXI Settimana della lingua italiana nel mondo è l’occasione per ricordare e rivedere gli altri approfondimenti danteschi realizzati per la piattaforma stanzeitaliane.it tra cui “Dante ‘prezioso’ 1321-2021”, presentazione della spilla in oro, smalto e brillanti disegnata da Mimmo Paladino e realizzata dal designer Cleto Munari oppure la mostra Dante Ipermoderno. Illustrazioni dantesche nel mondo 1983-2021 curata da Giorgio Bacci, docente di Storia dell’Arte all’Università di Firenze; Leonardo Frigo, giovane artista italiano residente a Londra parla della sua creazione Dante Alighieri Inferno dedicata alla prima Cantica della Divina Commedia: 33 violini e un violoncello decorati da disegni ad inchiostro che illustrano i singoli Canti. Quindi la conversazione con Pier Alvise Serego Alighieri, discendente del Poeta, impegnato ancora oggi nella cura delle proprietà acquistate dal figlio di Dante in Valpolicella.

Il suono di Dante di Mariateresa Sartori, prodotto in collaborazione con la Fondazione Querini Stampalia di Venezia a cura di Chiara Bertola, è un progetto basato sul materiale sonoro della Divina Commedia: in un video si ascoltano i versi del III Canto dell’Inferno recitati da Gustavo Frigerio, Elettra De Salvo e Savino Liuzzi tramite un metodo di dislocazione delle consonanti che sposta l’attenzione dal piano semantico a quello ritmico e sonoro; nello stesso spazio virtuale si troveranno il medesimo canto dantesco recitato da Vittorio Sermonti (per gentile concessione di Emons Edizioni) e il brano Queste parole di colore oscuro, composto da Paolo Marzocchi sulla base della prosodia del canto trasformato e recitato dai tre attori, oltre a una conversazione con gli artisti.

La XXI edizione della Settimana della Lingua Italiana, sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica, è nata nel 2001 in collaborazione con l’Accademia della Crusca ed è realizzata dalla Rete diplomatico-consolare e degli Istituti Italiani di Cultura, con il sostegno del Ministero della Cultura, del Ministero dell’Università e della Ricerca, del Governo svizzero e dei principali partner della promozione linguistica.

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter