Cerca

Food & Wine

Yours Truly Coffee, la caffetteria che mancava a Nolita

Nel cuore di Nolita, a pochi passi da Bowery, Chinatown e Soho, ha da poco aperto Yours Truly Coffee, un piccola caffetteria che, oltre al caffè nelle sue innumerevoli sfaccettature, propone anche succhi di frutta e cornetti italiani, ed è già riuscita a catturare l'attenzione del quartiere

Al numero 8 di Spring Street ha da poco aperto un piccolo coffee shop, ambiente essenziale, spazio limitato, ma molto accogliente. Si chiama Yours Truly Coffee e si trova proprio nel cuore di Nolita, al centro del triangolo formato dai quartieri di Bowery, Chinatown e Soho: una location perfetta per gli amanti del caffè, che prima dovevano camminare almeno 3 blocchi per raggiungere la prima caffetteria disponibile. Ha aperto le porte al pubblico lo scorso 23 aprile, per poi fare il gran debutto in società a tre mesi esatti dall'apertura, con un grand opening che ha visto coinvolta anche Rosanna Di Michele, che per l'occasione ha imbastito un aperitivo a base di stuzzichini, fragole e prosecco, non potendo cucinare la pasta per cui qua a New York è tanto famosa (la caffetteria non è dotata di cucina).

Yours Truly Coffee è un'idea di Fabrizio Verga, un newyorchese di nascita, ma italiano nel sangue (il padre è romano, la madre pugliese) e nell'anima, che dopo anni passati a lavorare alla Camera di Commercio italiana, ha deciso di abbandonare tutto e di reinventarsi aprendo un coffee shop. A pochi mesi dall'apertura, Fabrizio – non se l'aspettava – si ritiene molto soddisfatto dei risultati raggiunti: è già riuscito a catturare l'attenzione del quartiere e a fare breccia su una clientela per la maggior parte locale.

“In questa zona – racconta il gestore di Yours Truly Coffee – non c'erano altri coffee shop; per questo i miei clienti sono felicissimi di avermi vicino casa e di non dover camminare troppo per un caffè. Spring Street non è molto trafficata, ma quello che sta succedendo su Bowery, dove stanno aprendo gallerie d'arte, boutique di lusso e alberghi, unitamente alla presenza di locali e ristoranti tra Elizabeth e Mott Street, ha spinto la gente ad avventurarsi verso di noi”.

t1

Fabrizio Verga con Rosanna Di Michele

La caffetteria non utilizza caffè italiano, le cui miscele sono più adatte per l'espresso; qua il cliente è esigente soprattutto sul caffè americano.

“Il caffè che utilizziamo viene da Chicago e si chiama Intelligentsia, un brand che produce sia miscele sia chicchi prodotti in versione limitata provenienti da una specifica piantagione, caratteristica che ti dà la possibilità di gustare le varie personalità del chicco, in base alla zona geografica o all'altitudine della piantagione. Se bevi abbastanza caffè ti viene la curiosità di assaggiare qualcosa di particolare”.

Aperta 12 ore al giorno, dalle 7 di mattina alle 7 di sera, a parte il week end in cui l'apertura è posticipata alle 9, la caffetteria, oltre al caffè nelle sue innumerevoli sfaccettature (“Prima di entrare nel negozio – spiega Fabrizio Verga – leggi la parola caffè 10 volte, perché fare il caffè nel miglior modo possibile è la nostra priorità”), vende anche cornetti (glieli manda Bindi dall'Italia) e juice (della Liquiteria), che qua vanno tanto di moda e che sono per la caffetteria un accessorio perfetto (“Capita che chi viene a fare colazione abbia voglia anche di un succo di frutta”).

Il prodotto migliore della caffetteria? Per Fabrizio non ci sono dubbi: il cold brew: $4.00 per un bicchiere da 16 ounces.

“È il caffè fatto senza scaldare mai i chicchi. Il concentrato che otteniamo è filtrato per 24 ore, è meno acido e ha il sapore più simile al profumo che senti appena apri la confezione di caffè”.

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter