Cerca

Religioni

“Fatima”: un film spirituale, che sfiora l'animismo arrivando al cuore... ma di tutti?

Oggi in uscita a New York, intervista al regista Marco Pontecorvo, che racconta il miracolo dell'apparizione da più prospettive, senza dogmi né giudizi

"Non è detto che sia possibile credere in qualcosa se non abbiamo la possibilità di decifrarlo… Forse lo è se ci proviamo non solo razionalmente. Non dobbiamo comprendere sempre tutto. Una delle caratteristiche di Lucia è proprio il suo coraggio: dopo aver assistito all'apparizione della Madonna, viene abbandonata, gradualmente, da tutti, persino dal padre, l’unica persona che l’aveva sempre sostenuta. Questo succede a chi è diverso e a chi cerca di sostenere le proprie idee con fermezza, riuscendo alla fine a vincere su tutto e tutti..."

di Eleonora Puglia

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter