Cerca

Scienza e SaluteScienza e Salute

Commenti: Vai ai commenti

Fauci alla svolta contro il Coronavirus: il Remdesivir anti ebola funziona!

Il farmaco della Gilead Sciences, dopo studi preliminari condotti anche dal NIAID di Anthony Fauci, dimostra un netto miglioramento dei pazienti

Dr. Anthony Fauci, recipient of NIAF's 2020 Leonardo Da Vinci Award

Nel 2017 il Remdesivir è stato sintetizzato e sviluppato dalla Gilead Sciences come trattamento per infezione da virus Ebola. Il suo meccanismo d’azione consiste nella diminuzione della produzione di RNA virale.

Nella giornata di ieri, la Gilead Sciences ha comunicato i risultati preliminari dello studio di Fase 3 che valuta le durate di dosaggio di 5 giorni e 10 giorni del Remdesivir antivirale sperimentale in pazienti ospedalizzati con manifestazioni gravi della malattia COVID-19. Lo studio ha dimostrato che i pazienti a cui è stato somministrato un corso di trattamento di Remdesivir della durata di 5 giorni hanno ottenuto un miglioramento dello stato clinico pari a quelli che hanno seguito un corso di trattamento della durata di 10 giorni. Sebbene saranno necessari ulteriori dati, si tratta di risultati incoraggianti e significativi perché ci aiutano a comprendere come potrà essere ottimizzato il trattamento con il Remdesivir.

Un secondo trial di Remdesivir è stato condotto dal National Institute of Allergy and Infectious Diseases (NIAID), parte del National Institutes of Health, guidato da Anthony Fauci. In questo studio 1063 pazienti ospedalizzati con COVID-19 avanzato che hanno ricevuto il Remdesivir si sono ripresi rapidamente. Si è valutato il tempo di recupero definito come abbastanza buono per le dimissioni ospedaliere o per tornare ad un normale livello di attività polmonare. I risultati hanno anche suggerito un beneficio in termini di sopravvivenza.

I diversi studi, che si stanno sviluppando in simultanea, ci confermeranno se il Remdesivir sarà un trattamento sicuro ed efficace per COVID-19 e come utilizzarlo al meglio. Il Remdesivir non ha ancora ottenuto l’approvazione da parte di tutti gli Stati del mondo non avendo ancora dimostrato la sua efficacia e la sua sicurezza per il trattamento di COVID-19.

Studi, precedenti, in vitro, invece, hanno appurato che il Remdesivir può inibire i coronavirus come la replica SARS-CoV e MERS-CoV come si evince dai promettenti risultati in modelli animali per il trattamento dell’infezione da SARS-CoV-2 (il virus che causa COVID-19). E’ obbligo chiarire che si tratta di un farmaco usato in via sperimentale, ma adesso l’uso è stato autorizzato negli ospedali degli Stati Uniti.

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter