Cerca

Scienza e SaluteScienza e Salute

Commenti: Vai ai commenti

Tumore al pancreas: difficile diagnosticarlo agli stadi iniziali

E' la quarta causa di morte per cancro in Europa, ma quali sono i fattori di rischio e i passi avanti per il trattamento?

Il pancreas (YouTube)

Il tumore al pancreas è la quarta causa di morte per cancro in Europa. Il pancreas è l’organo, situato nella profondità nell’addome ed ha il compito di produrre diversi ormoni tra i quali l’insulina (che aiuta a regolare il metabolismo degli zuccheri nel sangue) e vari enzimi utili alla digestione. Ad oggi, i principali fattori di rischio identificati per insorgenza del cancro del pancreas sono: i geni, il fumo di sigaretta, l’età, l’obesità e la pancreatite cronica. Si sospetta che l’alcolismo, un consumo elevato di carne rossa e di carni lavorate possano essere associati a un aumento del rischio di sviluppare un cancro pancreatico, ma le evidenze sono discordanti.

Tumore al Pancreas che ha invaso i linfonodi (wikimedia, Adert)

A tutt’oggi non esistono programmi di screening ideali per questo tipo di tumori. Il cancro pancreatico in stadio precoce e le lesioni precancerose che lo precedono non causano sintomi. Pertanto, è difficile ed è raro che questa neoplasia venga diagnosticata quando è ancora agli stadi iniziali. Le opzioni di trattamento disponibili sono limitate, la terapia a base di gemcitabina viene comunemente usata come trattamento di prima linea per i pazienti con malattia metastatica o malattia localmente avanzata non trattabili mediante chirurgia. Dal 2016, la Commissione Europea ha autorizzato l’immissione in commercio dell’Irinotecan liposomiale pegilata in combinazione con 5-fluorouracile (5-FU) e leucovorina (LV), per il trattamento chemioterapico dell’adenocarcinoma metastatico del pancreas, in pazienti adulti che abbiano precedentemente ricevuto un trattamento contenente gemcitabina.

Si è trattato del primo ed unico trattamento approvato per questa popolazione di pazienti, che offre loro la possibilità di migliorarne la sopravvivenza. È stato un importante passo avanti per il settore dell’oncologia e per la vita di coloro che sono colpiti da cancro al pancreas. Un ulteriore e promettente attività antitumorale in pazienti adulti con adenocarcinoma pancreatico duttale non resecabile, localmente avanzato o metastatico è attualmente il trattamento di prima linea di irinotecan liposomiale più 5-fluorouracile/leucovorina più oxaliplatino (NALIRIFOX), trattamento chemioterapico a quattro farmaci. Sulla base dei buoni risultati ottenuti da studi clinici di fase I/II, l’irinotecan liposomiale somministrato come NALIRIFOX per il trattamento dell’adenocarcinoma pancreatico duttale metastatico ha ottenuto lo status di Fast Track dalla FDA nel giugno 2020, ovvero la designazione di una revisione accelerata del farmaco per il trattamento di patologie gravi e con un bisogno medico insoddisfatto. Lo scopo principale è quello di accelerare l’iter di approvazione di nuovi farmaci per l’adenocarcinoma pancreatico duttale.

 

 

 

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter