Cerca

Scienza e SaluteScienza e Salute

Commenti: Vai ai commenti

L’intelligenza artificiale nell’industria spaziale presentata all’ambasciata italiana

L'ambasciata di Washington ha ospitato un appuntamento virtuale nel quale si è parlato delle nuove scoperte tecnologiche e delle prospettive di sviluppo spaziale

Veduta di Marte (pixabay)

L’Ambasciata d’Italia a Washington, in collaborazione con il Consolato Generale a Houston, ha ospitato il terzo appuntamento di una serie di eventi dedicati al ruolo dell’intelligenza artificiale (AI) in numerosi settori e aree di ricerca. Nel webinar di oggi, un gruppo di esperti ha dibattuto del ruolo dell’intelligenza artificiale nell’industria e nella tecnologia spaziale. L’evento si inserisce nelle celebrazioni per commemorare i 160 anni delle relazioni diplomatiche tra Italia e Stati Uniti.

“Il recente successo dell’atterraggio del rover Persevarance della NASA su Marte ha dimostrato che l’AI svolge un ruolo cruciale nello sviluppo dei rover autonomi che esplorano altri pianeti. […] In tutti questi ambiti, siamo pronti a cogliere le opportunità di collaborazione tra Italia e Stati Uniti, fondata su valori condivisi e capacità tecnologiche”, ha dichiarato l’Ambasciatore Armando Varricchio nel corso del suo intervento.

L’ambasciatore Armando Varricchio (Illustrazione di Antonella Martino)

In apertura sono intervenuti Armando Varricchio e Giorgio Saccoccia, Presidente dell’Agenzia Spaziale Italiana. Hanno contribuito alla discussione, moderata da Jeff Foust, senior staff writer di SpaceNews, noti esponenti nel campo dell’intelligenza artificiale e della tecnologia spaziale:

– Chris Mattmann, Division Manager for Artificial Intelligence, Information Technology and Solutions Directorate – NASA Jet Propulsion Laboratory (JPL)

– Anna Ronalds, Vice President of Operations e Chief of Staff – Intuitive Machines, Houston (Texas)

– Michele Lavagna, Professore di Meccanica del Volo, Politecnico di Milano

– Lorenzo Feruglio, Fondatore e CEO – AIKO (Autonomous Space Missions)

– Jeffery Manber, Co-fondatore, Presidente e CEO – Nanoracks

L’AI avrà un impatto significativo sull’esplorazione spaziale, con applicazioni che vanno dall’analisi delle immagini per la classificazione di galassie, pianeti e stelle, allo sviluppo di rover autonomi che esplorano la superficie di altri pianeti. Le tecnologie AI sviluppate nel settore spaziale avranno un impatto anche su altri ambiti, come l’aviazione, la mappatura e i rilevamenti, nonché la mobilità urbana.

Il 2021 segna 160 anni di relazioni diplomatiche tra Italia e Stati Uniti. Le celebrazioni, articolate in numerosi appuntamenti nel corso dell’anno, comprendono seminari ed eventi sulle opportunità di cooperazione in materia di innovazione, tecnologia, ricerca, cultura, relazioni economiche e commerciali, e consentono di passare in rassegna i legami passati, presenti e futuri tra i due paesi. Molti eventi sono caratterizzati da collaborazioni e partnership con università, musei, aziende e teatri sia in Italia che negli Stati Uniti.

Per un elenco di eventi e attività di diplomazia pubblica, visita i nostri account sui social media @ItalyInUS, il nostro sito web ufficiale all’indirizzo www.ambwashingtondc.esteri.it e il portale dedicato ai 160 anni di relazioni diplomatiche tra Italia e Stati Uniti,www.italyus160.org .

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter