Cerca

New YorkNew York

Commenti: Vai ai commenti

NYC Pride March a 50 anni da Stonewall: New York è orgogliosa della sua storia

Il nostro racconto fotografico e con video della Pride March 2019, che conclude un mese di iniziative che celebrano l’orgoglio LGBTQIA

di Ilaria Maroni - con contributi video di Giulia Pozzi, Claudio Napoli e Massimo Mascolo
Foto di Ilaria Maroni.

Foto di Ilaria Maroni.

Foto di Ilaria Maroni

Foto di Ilaria Maroni

Testo e foto a cura di Ilaria Maroni

Un oceano di decine di migliaia di persone ha inondato ieri le strade di Midtown Manhattan e del West Village per la Pride March 2019. La manifestazione, che conclude un mese di iniziative che celebrano dell’orgoglio LGBTQIA, ha raccolto una partecipazione senza precedenti da parte del pubblico e delle organizzazioni, accorsi da tutto il mondo per commemorare il cinquantesimo anniversario delle rivolte di Stonewall nella città del World Pride.

A sfilare, all’inizio del corteo, anche una folta delegazione italiana, salutata al passaggio da tanti applausi. Tra la folla erano presenti politici e attivisti di primo piano del calibro di Franco Grillini e Paola Concia, da decenni in prima linea nella lotta contro le discriminazioni.

Non altrettanto calorosa l’accoglienza riservata invece al sindaco Bill DeBlasio, che paga sicuramente l’impopolare decisione di correre alle primarie democratiche.

New York non dimentica invece di ringraziare il governatore Cuomo, a otto anni dalla firma del Marriage Equality Act con il quale la legislatura dello Stato approvò il matrimonio egualitario.

Ecco il racconto video della giornata.

a cura di Giulia Pozzi

Ecco, inoltre, il video della cerimonia per i 50 anni dai moti di Stonewall:

di Claudio Napoli e Massimo Mascolo 

A proposito di...

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter