Cerca

New YorkNew York

Commenti: Vai ai commenti

La protesta di New York con Greta perché “la nostra casa va a fuoco”

Il nostro racconto video del Global Climate Strike di venerdì 20 settembre per le strade di Lower Manhattan: giovani e non solo uniti per il clima

Una New York giovane, colorata, multietnica, agguerrita ha marciato per le strade di Lower Manhattan, da Foley Square a Battery Park, per aderire alla protesta globale per il clima. Secondo gli organizzatori erano almeno 250mila i manifestanti che venerdì hanno alzato la voce, nella speranza che il proprio messaggio venga ascoltato, lunedì, dai leader mondiali riuniti al Climate Action Summit delle Nazioni Unite. Un messaggio di lotta, perché, ha fatto notare Greta Thunberg dal palco di Battery Park, questi giovani coraggiosi non hanno alcuna intenzione di arrendersi. E proprio lei, il volto per eccellenza di questa causa da più di un anno a questa parte, ha infuocato la folla, già scaldata da un sole quasi estivo, denunciando che “la nostra casa sta andando a fuoco”, e che il tempo per reagire sta per scadere. Noi abbiamo marciato fianco a fianco con giovani e meno giovani, abbiamo parlato con alcuni di loro, abbiamo condiviso le loro speranze e i loro timori. Ecco il nostro racconto video di una giornata che farà la storia.

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter