Cerca

New YorkNew York

Commenti: Vai ai commenti

New York, esplosione di scarafaggi nelle case a causa della pandemia

Sono sempre di più gli "inquilini" a sei zampe. Succede perché le persone mangiano più spesso nelle loro abitazioni e perché hanno più tempo per notarli

Un senza tetto a SoHO, Manhattan, novembre 2020. (Foto di Terry W. Sanders)

Da tempo immemore, vivere a New York City ha comportato il dover fare pace con la possibilità di ritrovarsi uno scarafaggio dentro casa. (Il sito della salute dello stato ha addirittura una guida su come liberarsene). Ma nell’ultimo anno, si sono registrati numeri da record di scarafaggi dentro le case della città. Come la 24enne Piper Fialkoff che, come riporta Gothamist, durante l’estate ha notato un’esplosione di scarafaggi nell’appartamento dei suoi genitori nell’Upper West Side.

Anche se i newyorkesi sono stati spiacevolmente sorpresi nello scoprire questi nuovi “inquilini” a sei zampe, gli sterminatori si immaginavano che il loro business sarebbe aumentato, dato che la gente trascorre più tempo a casa. Secondo Gothamist, Fida Abass, la proprietaria di Best At Pest Exterminating a Kensington, Brooklyn, si aspettava di ricevere più chiamate, perché le persone mangiano di più a casa, generando più spazzatura del solito. Inoltre, molti trattamenti per ripulire le abitazioni dagli insetti sono stati ritardati a cause del COVID -19, peggiorando quindi il problema.

Alcuni esperti ritengono che la questione non riguardi l’aumento di scarafaggi, ma sono piuttosto le persone che si accorgono di quelli che erano già presenti.

La dottoressa Jessica Ware, come riporta Gothamist, curatrice associata di zoologia degli invertebrati presso l’American Museum of Natural History, ritiene che si stia verificando una situazione simile all’inizio della pandemia, quando molte persone bloccate nelle loro case sostennero di sentire più spesso il canto degli uccelli. In realtà, la fauna selvatica non si era animata, semplicemente la si notava di più.

A peggiorare il problema potrebbe essere anche il fatto che, con la maggior parte dei ristoranti o chiusi, o che comunque operano ad un ritmo inferiore, questi animali trovano anche meno cibo nelle strade. Di solito i marciapiedi di NYC la sera sono ricoperti di buste della spazzatura, contenenti residui di cibo dei ristoranti. In più, d’inverno questi animali tendono a cercare dei luoghi più riparati e caldi, e dunque in inverno si registra spesso un aumento del numero di insetti.

 

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter