Cerca

New YorkNew York

Commenti: Vai ai commenti

A New York un’immagine pixelata è stata venduta per 11.7 milioni di dollari

L'Nft appartiene a CryptoPunk 7523 e fa parte di una serie lanciata dalla startup americana Larva Labs, che ha spinto molto sui beni digitali

Un’immagine “pixelata” di un volto umano certificato su blockchain è stata venduta da Sotherby’s a New York per 11,7 milioni di dollari, diventando così il secondo oggetto digitale più costoso della storia.

L’Nft (acronimo che sta per “non fungible token”) CryptoPunk 7523 appartiene a una serie lanciata dalla startup americana Larva Labs, una delle aziende che più ha spinto allo sviluppo di questi beni digitali che hanno il loro valore nella loro unicità e inviolabilità del contratto sottoscritto dall’acquirente.

La particolarità di quest’opera è che l’omino rappresentato è blu, indossa un cappello marrone, un orecchino e ha il volto coperto da una mascherina.

Ogni immagine della serie rappresenta un volto pixelato, un po’ come lo erano i volti nei primi videogame entrati in circolazione. Gli Nft sono esplosi con la crescita del mercato delle criptovalute degli ultimi sei mesi perché la tecnologia blockchain garantisce la proprietà dell’opera. (Agi)

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter