Cerca

New YorkNew York

Commenti: Vai ai commenti

New York anti fame: 400 sedi distribuiscono pasti gratuiti “Grab and Go” ai cittadini

Non mancano opzioni vegetariane, kosher e halal per il programma inclusivo del Department of Education. Pasti aperti a tutti nei cinque distretti della città

Newyorchesi il 4 di luglio in attesa dei fuochi artificiali (Foto d Terry W. Sanders)

Nonostante le riaperture, il Dipartimento dell’Istruzione (DOE) di New York continua anche quest’estate, come l’anno passato, ad offrire pasti gratuiti a chiunque li necessiti.

Tra i danni causati dalla pandemia uno dei più prevalenti in città e nel mondo è stata la rapida diffusione dell’insicurezza alimentare, che è arrivata a colpire oltre un milione e mezzo di persone a New York durante il 2020. Per questo motivo, già a partire dall’Aprile scorso il DOE ha dato inizio ad un programma, diffuso tra 400 location nei cinque distretti, che offre colazione, pranzo e cena gratuiti.

I pasti non sono riservati alle famiglie con minori, né necessitano prenotazione, ma vengono distribuiti dalle 9 all’1 a chiunque li vada a richiedere in una delle location consultabili sul sito. Per ottenere un pasto caldo non è quindi necessario avere con sé un documento d’identità, né dimostrare un reale bisogno economico: in questo modo l’offerta è realmente aperta a chiunque soffra di insicurezza alimentare, inclusi gli immigrati considerati irregolari.

Grafica postata dall’account delle NYC Public Schools su Twitter.

L’idea del progetto “Grab and Go”, o “afferra e vai”, è di offrire pasti estivi alle famiglie che sono abituate, a partire dal 2017, ad ottenere colazione e pranzo gratuiti per i propri figli. Durante i primi mesi di istruzione da remoto, gli studenti della città hanno mantenuto l’accesso a questo servizio che si è poi convertito in un aiuto per le persone bisognose di tutte le età.

Ma l’inclusività del programma stesso non si ferma qui: è infatti possibile ricevere pasti vegetariani in tutti i centri di distruzione, e pasti Kosher o Halal in molti di essi (anche questi consultabili sul sito). In questo modo, tutti i membri dell’eterogenea popolazione della città potranno ottenere i propri mezzi di sussistenza senza dover mettere allo sbaraglio i propri ideali o la propria religione.

Insieme ai pasti pronti, che non possono però essere consumati all’interno del punto di ritiro, il Dipartimento dell’Istruzione offre piatti già pronti ma da cucinare in casa. Questi includono ravioli al forno, hamburger, piatti di pollo e molto altro. Che si scelgano pasti pronti o da cuocere a casa, l’offerta del programma “Grab and Go” punta ad essere sana e con un alto valore nutrizionale. Come nei menu offerti dalle scuole newyorkesi durante l’anno scolastico, verranno infatti evitati cibi fritti ed aromi, coloranti e dolcificanti artificiali.

Dopo le critiche ricevute per la mancanza di posti nel programma estivo gratuito per studenti “Summer Rising”, il Dipartimento dell’Istruzione si ritiene soddisfatto dell’organizzazione di questo programma. La cancelliera Meisha Porter del DOE di New York ha condiviso il progetto su Twitter, sottolineando le ragioni che la spingono a supportare il progetto.

“Tutti i newyorkesi dovrebbero avere accesso a pasti sani e nutrienti durante l’estate – a prescindere da chi sono e da dove vivono,” ha scritto Porter su Twitter. “Il nostro eroico staff dei servizi di ristoro continua ad impegnarsi per i propri concittadini, sono orgogliosa che le scuole di New York si impegnino a combattere la fame.”

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter