Cerca

New YorkNew York

Commenti: Vai ai commenti

New York, venduto per 11 milioni di dollari l’antico Cherry Lane Theatre

Lo storico edificio del Greenwich Village è stato acquistato dalla Fondazione Lucille Lortel e il nuovo direttore Forbes è pronto a preservarlo

Il Cherry Lane Theatre ha riaperto a giugno con lo spettacolo di Jacqueline Novak "Get on Your Knees". (Credit Pic: Wikimedia)

Il Cherry Lane Theatre di Off-Broadway, uno dei più antichi teatri di New York, è stato venduto per 11 milioni di dollari. La Lucille Lortel Theatre Foundation che ha gestito negli ultimi dieci anni il teatro, ha acquistato l’edificio del Greenwich Village e George Forbes succederà come direttore esecutivo ad Angelina Fiordellisi.

Il teatro che ha riaperto a giugno con lo spettacolo di Jacqueline Novak “Get on Your Knees”, già nel 2010 aveva rischiato di chiudere per difficoltà finanziarie e solo grazie all’aiuto economico dei frequentatori affezionati venne salvato. Anche oggi la compagnia teatrale lamenta un deficit di 100.000 dollari, ma con la nuova gestione il futuro finanziario del teatro non sembra essere in pericolo nonostante la poca solidità. L’edificio che si trova al numero 38 di Commerce Street tra Barrow e Bedford Street nel quartiere del West Village, nacque come una birreria per poi essere utilizzato come magazzino per il tabacco e solo nel 1923 venne convertito in un teatro da un gruppo di artisti.

La Fondazione è entusiasta di preservare un teatro storico Off-Broadway, con l’aggiunta di due nuovi palchi” Mr. Forbes (Pic Credit: Profile Facebook Cherry Lane Theatre)

Negli anni 50 e 60 ha ospitato molti spettacoli di avanguardia e fu la casa di una serie di importanti opere teatrali americane scritte da F.Scott Fitzgerald, John Dos Passos, Elmer Rice, Samuel Beckett, Luigi Pirandello e Terrence McNally. Nonostante il passato iconico, la vera fortuna è da attribuire ad Angelina Fiordellisi, l’ex direttrice artistica e fondatrice insieme a Susan Brinkley della Cherry Lane Theatre Company, che acquistò il teatro nel 1966 per 1,7 milioni di dollari e lo ristrutturò per 3 milioni. Oggi ha dichiarato al New York Times, di essere grata per tutti quegli artisti che le hanno dato il privilegio di vivere le sfide e le ispirazioni per ben oltre 25 anni di servizio. “Auguro ogni successo al mio amico e collega George Forbes e alla stimabile Lucille Lortel Theatre Foundation mentre continuano l’importante lavoro di servire gli artisti e il pubblico a New York”. Nel 1998, Fiordellisi insieme al drammaturgo Michael Weller co-fondarono il pluripremiato Mentor Project, che offriva la possibilità ad aspiranti drammaturghi di confrontarsi con quelli più affermati, attraverso delle sessioni di mentoring one-to-one.

Il Cherry Lane Theatre ha riaperto a giugno con lo spettacolo di Jacqueline Novak “Get on Your Knees”. (Credit Pic: Wikimedia)

Un singolare approccio che mirava a incoraggiare emotivamente i giovani emergenti scrittori grazie al tutoraggio che veniva offerto. George Forbes, direttore esecutivo della Lucille Lortel Theatre Foundation, ha annunciato che la fondazione presenterà una nuovo calendario di diversi programmi e cercherà di condurre il pubblico verso una transizione che sia il più fedele possibile alla continuità artistica del teatro.

“La Lucille Lortel Theatre Foundation esprime la sua gratitudine ad Angelina Fiordellisi che ha reso il locale un punto fermo della vita culturale di New York City. La Fondazione è entusiasta di espandere la sua impronta”, ha detto Forbes. Sembra proprio che nonostante le difficoltà, con i suoi 179 posti sobriamente eleganti e l’aggiunta di due nuovi palchi, il teatro di Cherry Lane è destinato a rimanere ancora per lungo tempo il gioiello Off- Broadway. 

 

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter