Cerca

New YorkNew York

Commenti: Vai ai commenti

Henri colpisce New York con forti venti e l’ora più piovosa mai registrata in città

Da uragano a tempesta tropicale, le autorità continuano a suggerire di non uscire. Allagamenti e la cancellazione del concerto a Central Park turbano la città

La tempesta tropicale Henri nelle strade di Manhattan (Foto/Terry Sanders)

Thunderstorm_NYC_081121_LVN

La tempesta tropicale Henri nelle strade di Manhattan (Foto/Terry Sanders)

Il preludio della tempesta a Manhattan. (Foto/Terry  W. Sanders)

Storm_Prelude_2ndAve_082121_LVN

Il preludio della tempesta a Manhattan. (Foto/Terry W. Sanders)

Poco prima dell'inizio delle piogge a Central Park. (Foto/Terry Sanders)

Tower_082121_2_LVN

Poco prima dell'inizio delle piogge a Central Park. (Foto/Terry Sanders)

Il cielo nuvoloso poco prima dell'arrivo della tempesta a Manhattan. (Foto/Terry Sanders)

Storm_Approach_082121_LVN

Il cielo nuvoloso poco prima dell'arrivo della tempesta a Manhattan. (Foto/Terry Sanders)

Le piogge vicino al palazzo di vetro dell'ONU. (Foto/Terry Sanders)

UN_MemorialDay_052821_LVN

Le piogge vicino al palazzo di vetro dell'ONU. (Foto/Terry Sanders)

Nella giornata di ieri, la città di New York ha visto le piogge più abbondanti dal 2014.

 La tempesta tropicale Henri, anticipata per giorni dalle autorità cittadine, ha colpito la città verso le otto di sera, orario in cui era previsto l’inizio dello stato d’emergenza annunciato dal Governatore Cuomo durante gli ultimi giorni del suo mandato. 

I forti venti e le piogge torrenziali hanno posto fine al concerto di Central Park organizzato dal Sindaco Bill de Blasio per festeggiare le riaperture post-Covid, a un paio d’ore dal suo inizio.

Alcune strade della città sono presto state allagate, specialmente in aree di Brooklyn e del Queens, creando pericoli per i cittadini in auto e pedoni. Anche varie stazioni della metropolitana sono state allagate, causando la chiusura delle linee 1, 2, 3 e 4 per alcune ore della serata e vari ritardi.

 Il Servizio Meteorologico Nazionale ha confermato che l’ora tra le 10 e le 11 di ieri sera, è stata la più piovosa di sempre dall’inizio della tenuta dei registri a Central Park: oltre 15 centimetri di pioggia sono caduti durante la notte. I venti hanno raggiunto tra i 60 e i 120 chilometri orari.

Le autorità continuano a suggerire che il pubblico resti a casa il più possibile, usando i trasporti pubblici in alternativa evitando i mezzi privati. Rimangono chiusi i centri organizzati dal governo locale per effettuare i tamponi per il coronavirus, e molti voli in partenza da JFK e LaGuardia saranno cancellati o rimandati.

Nonostante le raccomandazioni continuino, nella giornata di oggi il pericolo di uragano è stato convertito in un’allerta meteo di pericolo minore, poiché Henri ha cambiato rotta e sembrerebbe dover colpire Long Island e la parte nord del New England nelle prossime ore. 

 Le autorità hanno preparato i residenti alle eventualità di interruzioni di corrente, alluvioni e alberi caduti nelle prossime ore. I newyorkesi possono chiamare il numero 311 o seguire l’account twitter @NotifyNYC per ulteriori aggiornamenti.

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter