Cerca

New YorkNew York

Commenti: Vai ai commenti

Dopo Ida, torna la paura: New York in allerta per il ciclone Nor’easter

Secondo le autorità non sarà grave quanto Ida, ma il sindaco dice che sarà "ipervigile". Si aspettano tra i 5 e i 10 centimetri di pioggia e venti fino a 30 km/h

Scene drammatiche per l'alluvione delle strade a New York durante il passaggio di Ida. (Foto/@JustinBrannan)

Potrebbero tornare le alluvioni a New York, dopo qualche settimana di tempo mite in città.

È in corso, infatti, un’allerta meteo che rimarrà in vigore fino alle cinque di martedì sera, per via del passaggio di un ciclone Nor’easter. Questa tipologia di tempesta accade solo sulla costa est degli Stati Uniti, quella toccata dall’Oceano Atlantico e, in passato, ha prodotto miliardi di dollari di danni a New York e nel New England.

Dopo il passaggio della tempesta tropicale Ida a New York e nella Tri-state Area, che ha ucciso decine di persone, allagato casa e bloccato le città, meteorologi e cittadini sono preoccupati per l’arrivo del ciclone, che potrebbe portare con sé forti venti e piogge abbondanti. Secondo le previsioni, ci potremmo aspettare tra i cinque e i dieci centimetri di pioggia in totale, 2 centimetri circa all’ora durante la notte.

Mentre l’allerta per gli allagamenti finirà nel pomeriggio di domani, quella per i forti venti continuerà fino a mercoledì. Sono previsti i possibili abbattimenti di alberi e pali della luce, per via della potenza, tra i 25 e i 30 km/h, che raggiungeranno i venti stessi. 

L’ufficio della città di New York dedicato alla gestione delle emergenze si sta organizzando in queste ore, insieme a partner locali, pubblici e privati, per rispondere il più velocemente possibile alle necessità dei cittadini, nel caso in cui il maltempo causasse danni eccessivi.

“Questo evento potrebbe causare allagamenti in città, incluse le tangenziali, le strade, i sottopassaggi, e qualsiasi luogo che abbia drenaggio scarso,” ha detto un portavoce dell’agenzia, Andrew D’Amora. “I newyorkesi dovrebbero darsi tempo aggiuntivo per viaggiare da un posto all’altro e prendere le precauzioni appropriate, se non potranno evitare di muoversi durante la tempesta.”

Dato che, il mese scorso, molti delle vittime di New York hanno perso la vita nei loro appartamenti seminterrati, le autorità suggeriscono a tutti i cittadini di abbandonare le proprie abitazioni e rifugiarsi in un piano superiore se necessario.

“Terremo tutti costantemente aggiornati se vedremo che qualcosa inizia a cambiare, nonostante per ora non sembra che sarà un evento meteorologico grave,” ha detto de Blasio durante la sua conferenza stampa odierna. “Stiamo facendo di tutto per essere ipervigili.”

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter