Cerca

New YorkNew York

Commenti: Vai ai commenti

Marta Cartabia al Consolato di New York chiede che Chico Forti torni Italia

La Ministra della Giustizia nel suo viaggio negli Usa ha affrontato i temi delle riforme, degli investimenti esteri e del caso dell'imprenditore trentino

La Ministra della giustizia Marta Cartabia è negli Stati Uniti. Prima tappa a Washington con l’attorney general Merrick Garland, dove ha rinnovato la richiesta di trasferimento in Italia del connazionale Chico Forti, “perché possa continuare a scontare nel suo Paese la pena dell’ergastolo cui è stato condannato per omicidio e per cui è recluso in un carcere della Florida”.

Chico Forti in carcere in Florida

La Cartabia, spiega il ministero, “ha fornito all’Attorney General, autorità cui spetta la decisione finale sul caso previo assenso della Florida, i chiarimenti richiesti sul rispetto da parte italiana della convenzione di Strasburgo del 1983” sul trasferimento delle persone condannate. L’imprenditore trentino Forti è detenuto da 20 anni in Florida per un omicidio di cui si è sempre protestato innocente. Sotto il video dell’intervento della ministra a Washington, introdotta dall’ambasciatrice d’Italia Mariangela Zappia.

A conclusione della visita negli Usa, la Ministra ha poi incontrato la stampa italiana al Consolato generale di New York. La Ministra ha parlato degli incontri avuti in questi giorni a Washington e New York, del cantiere aperto delle riforme, dell’effetto nella capacità di attrazione per investimenti esteri, ma si è soffermata anche sul caso del connazionale Enrico Forti.

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter