Cerca

New YorkNew York

Commenti: Vai ai commenti

Celebrato il gala annuale della Italy-America Chamber of Commerce

La IACC riconosce i nomi delle eccellenze italiane e americane con un gala che arriva giusto in tempo prima di nuove, possibili chiusure dovute alla pandemia

Nella foto di Terry Sanders, un'immagine del gala della IACC al ristorante Spring Place di Manhattan

La Italy-America Chamber of Commerce ha celebrato mercoledì 15 dicembre il suo gala annuale al ristorante Spring’s Place, downtown Manhattan.

Dopo la pausa forzata dell’edizione scorsa dovuta alla pandemia e, fermo restando il nuovo clima di incertezza dovuto all’emergere della variante Omicron, per ora l’organizzazione capeggiata da Alberto Milani e Federico Tozzi, ha ripreso a pieno regime il suo tradizionale ruolo di leadership nel processo di intermediazione che svolge tra le imprese italiane e americane interessate a stabilire relazioni commerciali nei mercati dei rispettivi paesi.

Il Direttore Esecutivo della IACC Federico Tozzi (Foto Terry Sanders)

All’evento sono intervenuti, tra gli altri, il Console Generale Fabrizio di Michele, il Console Cesare Bieller e la Vice-Console Irene Asquini.

La serata si è aperta con la presentazione da parte del Presidente Alberto Milani, degli ospiti d’onore alcuni dei quali includono nomi noti di molte eccellenze italiane in America.

Il primo tra i riconoscimenti consegnati nel corso della serata è andato a Claudia Vitelli, titolare della storica azienda alimentare Vitelli Foods, che ha ricevuto da Alberto Milani il President’s Award in occasione del 120esimo anniversario di attività della sua ditta.

Il Presidente della IACC Alberto Milani consegna il President’s Award a Claudia Vitelli (Foto di Terry Sanders)

Gli altri ospiti d’onore sono stati Giuseppe Brusa, Managing Partner di G.C. Consulting; Venanzio Ciampa, Presidente della ditta The Promotion Factory; Claudio Del Vecchio, presidente di Brooks Brothers; Berardo Paradiso, preseidente di International Tool Manufacturing; Rocco Totino, managing partner della ditta di consulenza Grassi & Co. e Giovanni Spinelli, managing partner dello studio legale Pavia & Harcourt.

Lo studio legale Tarter Krinsky & Drogin ha ricevuto da Federico Tozzi, Direttore Esecutivo dell’IACC, il premio Global Citizen Award per l’assistenza fornita nella creazione di “Feed the Frontlines” l’organizzazione non-profit che, durante la varie fasi della pandemia di Covid 19, ha ri-orientato l’attività produttiva della ristorazione decimata dal lockdown, inviando forniture alimentari al personale sanitario impegnato nella lotta al virus nelle varie strutture ospedaliere cittadine.

Federico Tozzi consegna il Global Citizen Awards allo studio Tarter Krinsky & Drogin (Foto di Terry Sanders)

Nel corso della serata è stata riconosciuta anche l’attività di Talenti in Corso, un’organizzazione fondata da Ennio Ranaboldo e che conta, anche in questo caso, su una collaborazione con Tarter Krinsky & Drogin.

Talenti in Corso è un’associazione filantropica di tutoraggio che raccoglie professionisti provenienti da vari settori della società disposti ad offrire ogni mese otto ore del proprio tempo per guidare giovani, ricchi di talento ma bisognosi di risorse, nella loro crescita personale e professionale. L’iniziativa ripropone il tradizionale rapporto di mentorship tra un giovane e un “consigliere” che funga da guida e da punto di riferimento nella sua formazione.

Prevedibilmente, il gala della Italy America Chamber of Commerce ha costituito anche un’occasione unica per assaggiare prelibati prodotti alimentari italiani che hanno contribuito ad infondere alla serata una gioiosa atmosfera festiva di cui si sentiva da tempo la mancanza.

Le specialità alimentari italiane al gala. (Foto di Terry Sanders)

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter