Cerca

NewsNews

Commenti: Vai ai commenti

Disordini a Miami Beach, folle di giovani per lo “spring break”: 1000 arrestati

Gli studenti universitari invadono la località della Florida per le vacanze primaverili violando le regole anti-Covid. E' scontro con la polizia

Le tensioni a Miami restano alte e molti giovani continuano a violare il nuovo coprifuoco fissato a Miami Beach per le 20:00, entrato in vigore nel quartiere “dei divertimenti” di South Beach. Domenica sera, la polizia ha arrestato oltre 1,000 persone, per lo più giovani senza mascherina, che si erano radunati in strada nonostante i divieti. Venerdì sera, invece, si sono verificati scontri armati fra i giovani e la polizia, come si vede su alcuni video diventati virali sui social media, che mostrano centinaia di persone riunite all’aperto dopo il tramonto e le forze dell’ordine impegnate a disperdere la folla.

Miami durante lo spring break di marzo 2021 (YouTube)

La città di Miami Beach, preoccupata a causa delle grandi folle che riempiono le strade di South Beach e per la minaccia di una nuova ondata di contagi di coronavirus, aveva imposto il coprifuoco nel tentativo di riportare i festeggiamenti degli “spring breakers” sotto controllo, festeggiamenti che spesso duravano fino a tarda notte. Il coprifuoco è stato esteso fino al 12 Aprile.

Raul J. Aguila, direttore ad interim della città, ha detto che “sembrava un concerto rock”, come riporta il NYT.  Lo ha fatto sapere in una conferenza stampa annunciata frettolosamente sabato pomeriggio: “Non si riusciva a vedere il marciapiede o l’erba”.

La Florida ha riaperto mesi prima del resto del paese, con netto anticipo rispetto a Stati come il Texas, che hanno revocato tutte (o la maggior parte) delle restrizioni e l’ordine di indossare le mascherine. Ma la contea di Miami-Dade ha recentemente subito una delle peggiori ondate dell’epidemia della nazione, e più di 32.000 abitanti della Florida sono morti a causa del virus. Un costo che i leader dello Stato raramente menzionano. Si ritiene inoltre che lo Stato abbia la più alta concentrazione di B.1.1.7, la variante virale più contagiosa e forse più letale, identificata per la prima volta in Gran Bretagna.

Miami durante lo spring break di marzo 2021 (YouTube)

In risposta alle violazioni del coprifuoco, la polizia di Miami Beach ha sparato proiettili di pepe sulle folle festanti e ha arrestato almeno una dozzina di persone sabato scorso. La folla, composta da centinaia di ragazzi senza mascherina, ha iniziato a disperdersi rapidamente.

Gli scontri sono iniziati poche ore dopo che il sindaco di Miami Beach Dan Gelber ha dichiarato lo stato di emergenza e fissato il coprifuoco, dicendo che le folle che si sono recate in città di recente sono più di quanto la città possa sopportare. “In troppi sono arrivati con l’intenzione di non seguire le regole e il risultato è stato un livello di caos e disordine che non possiamo sopportare”, ha detto Gelber ad Ana Cabrera della CNN.

Lo spring break è una tradizione ben radicata in tutti i giovani americani, che quest’anno hanno deciso di recarsi in massa in Florida a causa delle poche restrizioni in vigore nel paese. In sostanza, lì si può quasi fare una vita normale. Ma la pandemia è ben lontana dall’essere finita, e assembramenti di migliaia di persone potrebbero avere ripercussioni colossali sul numero di contagi delle prossime settimane.

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter