Cerca

NewsNews

Commenti: Vai ai commenti

Lotteria in Ohio: 5 fortunati riceveranno 1 milione di dollari in cambio del vaccino

Il governatore Mike DeWine ha annunciato che lo stato utilizzerà i fondi federali per il coronavirus per pagare una lotteria settimanale a partire dal 26 maggio

Il vaccino contro il covid-19 (pixabay)

Sono molte le proposte che i governi hanno utilizzato per cercare di rafforzare la domanda in calo per il vaccino contro il coronavirus. L’ultima arriva dal governatore Mike DeWine dell’Ohio, che mercoledì ha annunciato che lo stato avrebbe dato a cinque persone 1 milione di dollari ciascuna in cambio di essere vaccinati, come parte di un programma della lotteria settimanale.

La lotteria, la cui legalità potrebbe essere messa in questione, sarà pagata con i fondi federali di soccorso per il coronavirus. La prima delle cinque estrazioni settimanali si terrà il 26 maggio, e verranno condotte dalla lotteria dell’Ohio.

“So che alcuni potrebbero dire, ‘DeWine, sei pazzo” ha twittato lo stesso governatore sul suo profilo. “‘Questa idea di dare un milione di dollari è uno spreco di denaro. Ma in verità, il vero spreco a questo punto della pandemia – quando il vaccino è prontamente disponibile per chiunque lo desideri – è una vita persa a causa di COVID-19”.

L’annuncio di DeWine su Twitter riguardo la lotteria

Quando il governatore ha promosso la lotteria, ha inoltre annunciato che l’Ohio avrebbe revocato tutte le misure restrittive ad eccezione di quelle che interessano le case di cura e le strutture di residenza assistita. Circa il 36% della popolazione dell’Ohio è stata completamente vaccinata – rispetto al 35% a livello nazionale – e quasi 20.000 residenti nello stato sono morti a causa del virus.

La reazione online riguardo l’iniziativa è stata mista. Alcune persone ritengono che rappresenti un passo avanti rispetto ad altri stati, che offrono “premi” come birra gratuita, carte regalo o buoni di risparmio. Altri si sono chiesti se il denaro non sarebbe meglio speso per fornire assistenza alle infrastrutture più colpite dal COVID-19.

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter