Cerca

NewsNews

Commenti: Vai ai commenti

Fattorino accoltellato a New York finisce la consegna insanguinato e poi va in ospedale

L'etica del lavoro è stata più forte del dolore per le ferite in un asiatico di 53 anni che è stato accoltellato alla schiena mentre portava a termine un ordine

Fattorino (pixabay)

I “delivery guy”, che fanno consegne di cibo a domicilio a bordo di bici elettriche, sono una presenza costante per le strade di New York. Sfrecciano a qualsiasi ora. Ma il fattorino di Brooklyn, un asiatico di 53 anni, verrà probabilmente ricordato come il delivery guy più professionale della Grande Mela: domenica pomeriggio, mentre in bici stava raggiungendo un cliente nella zona di Fulton Street, a Brooklyn, per portargli una cena asiatica, l’uomo è stato raggiunto alle spalle da un ciclista con felpa verde e maschera da sci.

“Che è successo?”, ha chiesto lo sconosciuto, prima di accoltellare più volte alla schiena il tipo delle consegne. L’aggressore si è poi allontanato. Il fattorino, pur insanguinato, invece di chiedere aiuto si è rialzato, è salito sulla sella della bici e si è diretto a casa del cliente per completare la consegna.

Solo dopo è andato in ospedale dove è stato ricoverato per le ferite. L’aggressione è stata ripresa dalle telecamere di sorveglianza, la polizia ha chiesto l’aiuto di testimoni. L’accoltellamento potrebbe essere l’ennesimo episodio di crimine d’odio che, da settimane, sta prendendo di mira la comunità asiatica a New York. (Agi)

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter