Cerca

NewsNews

Commenti: Vai ai commenti

Diminuiti i contagi: l’Inghilterra apre i confini ad europei e americani vaccinati

Mentre gli Stati Uniti confermane le chiusure agli stranieri, il Primo Ministro Johnson annuncia ulteriori libertà per aiutare famiglie e turismo

Il primo ministro inglese Boris Johnson (wikimedia)

A pochi giorni dalla decisione del governo statunitense di mantenere chiusi i confini ai cittadini stranieri, l’Inghilterra decide di andare nella direzione opposta e aprire a europei e americani vaccinati. Nonostante i contagi siano saliti drasticamente nella prima metà di luglio, del 41% tra la seconda e la terza settimana, il governo inglese continua a mettere in atto strategie volte a tornare alle abitudini pre-pandemia.

Già a partire dal 19 luglio, giorno celebrato da alcuni come “Freedom Day”, la nazione ha posto fine alle restrizioni dovute al COVID. L’uso di mascherine è diventato volontario, è stato eliminato l’obbligo di mantenere una distanza di sicurezza di un metro nei locali, e non ci sono più limiti agli assembramenti all’interno. Come in Italia, inoltre, negli UK hanno riaperto le discoteche. Successivamente all’annuncio delle nuove regole, i numeri di contagi sono diminuiti, causando grande sorpresa negli esperti che si aspettavano un peggioramento.

A partire dal 2 agosto, i cittadini europei e americani potranno entrare in Inghilterra senza sottoporsi a quarantena di 14 giorni. A detta del Segretario dei Trasporti Grant Shapps, la decisione è stata presa nella speranza di permettere il ricongiungimento delle famiglie che sono state impossibilitate a viaggiare. Il governo, però, non ha nascosto l’impatto dell’industria del turismo sulla decisione presa.

 Fino ad ora, la quarantena era obbligatoria a meno che il vaccino non fosse stato somministrato nel Regno Unito, mentre dalla prossima settimana qualsiasi vaccino accettato in Europa o negli USA varrà come esenzione all’isolamento. Non è ancora chiaro se, e come, le autorità potranno verificare lo stato vaccinale dei singoli viaggiatori, non avendo il paese pianificato un documento simile al Green Pass italiano. La nazione manterrà, comunque, l’obbligo di test prima e dopo il viaggio.

Con questa nuova uscita del governo inglese, i cittadini americani sono ormai accettati senza particolari restrizioni nella maggior parte dei paesi europei, sebbene questa libertà non sia stata contraccambiata dall’amministrazione Biden per via della variante Delta e dell’aumento dei contagi a livello globale.

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter