Cerca

NewsNews

Commenti: Vai ai commenti

Il partito di Putin vince le elezioni “oneste e pulite”, ma l’opposizione denuncia brogli

Russia Unita ha vinto le elezioni per la Duma con il 49,63% dei voti quando lo spoglio è arrivato al 95%. Ma per il leader del Cremlino il consenso è in calo

Il presidente della Russia, Vladimir Putin

Il partito del presidente russo Vladimir Putin, Russia Unita, ha vinto le elezioni parlamentari. Russia Unita ha vinto le elezioni per la Duma con il 49,63% dei voti quando lo spoglio è arrivato al 95% dei voti espressi.

Il partito ha rivendicato il raggiungimento della maggioranza dei due terzi dei seggi in Parlamento. “Alle 8 del mattino, Russia Unita sta vincendo più del 48% dei voti, il che ci permette di avere 120 mandati. I nostri candidati stanno vincendo in 195 collegi uninominali”, ha detto il segretario del consiglio generale di Russia Unita Andrei Turchak in una conferenza stampa.

Il Cremlino afferma che “la competitività, apertura e onestà delle elezioni erano e sono la cosa più importante per il presidente”, ha sottolineato il portavoce Dmitry Peskov e le elezioni sono state “aperte e oneste”.

L’opposizione ha accusato le autorità di massicci brogli. Gli alleati di Alexei Navalny, il principale esponente dell’opposizione russa in carcere da febbraio, hanno definito i risultati stravaganti.

“Questo è veramente incredibile. Ricordo la sensazione nel 2011, quando hanno rubato le elezioni. Lo stesso sta succedendo ora”, ha detto la portavoce di Navalny, Kira Yarmysh. (AGI)

 

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter