Cerca

NewsNews

Commenti: Vai ai commenti

Trudeau rimane alla guida del Canada, ma il suo sarà ancora un governo di minoranza

Secondo le proiezioni i liberali avranno 156 seggi. I conservatori sono a 123, la formazione indipendentista del Bloc Quèbècois ne ha 29

Justin Trudeau - Flickr, G20 Argentina

I canadesi hanno consegnato un’altra vittoria al Partito Liberale di Justin Trudeau, ma la scommessa del premier di conquistare la maggioranza dei seggi sembra esser sfuggita. I liberali si avviano a conquistare il maggior numero di seggi. Ma la 49enne star liberale – che ha ereditato l’appeal del padre, l’ex primo ministro Pierre Trudeau ed è alla sua terza vittoria consecutiva, dopo il primo exploit nel 2015 – non ha ottenuto abbastanza seggi per evitare di dover ricorrere all’aiuto di altri partiti per governare.

Secondo le proiezioni, i liberali otterranno 156 seggi (sotto dunque la soglia dei 170 necessari per la maggioranza); i conservatori sono a 123, la formazione indipendentista del Bloc Quèbècois ne ha 29, la sinistra del New Democratic Party è a 28 e i Verdi a due.

Trudeau ha voluto le elezioni con due anni di anticipo rispetto alla scadenza nel tentativo di riconquistare la maggioranza che il suo partito aveva perso nel 2019: ha voluto le elezioni pur essendo alla guida di un governo di minoranza stabile e non minacciato. E l’opposizione è stata implacabile nell’accusarlo di aver chiesto il voto anticipato pur non essendo necessario per pura ambizione personale. (Agi)

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter