Cerca

NewsNews

Commenti: Vai ai commenti

Aereo precipita a Milano poco dopo il decollo: nessun superstite

Morti i sette passeggeri e il pilota nello schianto contro un parcheggio multipiano. Il velivolo, un Pc-12 executive, era partito da Linate per la Sardegna

L'edificio in fiamme contro il quale è volato l'aereo - ANSA/DANIEL DAL ZENNARO

Un aereo da turismo è precipitato a Milano, in via Marignano, al confine con San Donato Milanese, nei pressi della fermata della metropolitana.

Tutte morte le otto persone a bordo.

In una nota l’Areu (L’agenzia Regionale Emeregenza e Urgenza della Regione Lombardia) aggiorna il bilancio dei morti e spiega che “a seguito di ulteriori verifiche, le persone decedute a bordo del velivolo risultano 8 (1 pilota + 7 passeggeri)”. Inoltre, aggiunge, “sono in corso le operazioni di identificazione dei corpi” mentre “al momento non risultano altre persone coinvolte nell’evento”.

Il velivolo, un executive monomotore Pc-12 della Pilatus, si è schiantato contro un parcheggio di due piani, provocando un rogo che ha coinvolto la struttura e le auto sottostanti. Dalle prime informazioni, a quanto apprende l’AGI, si tratterebbe di un volo privato partito da Linate diretto ad Olbia.

“Ho sentito i vetri delle finestre tremare”. Giuseppe, 26 anni, che abita poco lontano dal luogo dove è precipitato un aereo con otto persone a bordo, tutte decedute, è ancora molto scosso. Racconta di aver sentito un aeroplano che stava per cadere, le eliche che si fermavano”. “Ho aperto la finestra e come nei film, ho visto una grande colonna di fumo alzarsi. E ho chiamato i soccorsi”.

“Sembra un film – ripete – ma non lo è”. (Agi)

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter