Cerca

NewsNews

Commenti: Vai ai commenti

Un giudice americano ha bloccato l’obbligo vaccinale imposto da Biden per le aziende

È richiesto alle imprese con più di 100 dipendenti e dovrebbe entrare in vigore il 4 gennaio, ma al momento il ricorso di una ventina di Stati è stato accolto

US President Joe Biden receives a COVID-19 booster shot in line with the CDC's and FDA's recommendations - EPA/Ken Cedeno / POOL

Negli Stati Uniti  Usa sull’obbligo vaccinale per i lavoratori delle aziende private con più di 100 dipendenti continua a far discutere.

Un giudice federale ha temporaneamente sospeso il provvedimento del presidente Joe Biden, che teoricamente dovrebbe entrare in vigore dal 4 gennaio prossimo, accogliendo il ricorso presentato da una ventina di stati tra cui il Texas.

Nel mirino, in particolare, alcune disposizioni sanzionatorie a carico dei lavoratori che non si adegueranno e la multa da oltre 136 mila dollari per le imprese che ometteranno di effettuare i controlli loro richiesti.

L’ordine, che era stato annunciato da Biden nel settembre scorso, riguarda dagli 80 ai 100 milioni di americani, ed è la misura attraverso cui la Casa Bianca spera di imprimere una svolta definitiva alla campagna di immunizzazione, piegando anche le ultime resistenze dei tanti No Vax.

Secondo quanto previsto, chi non si adeguerà all’obbligo vaccinale dimostrando di aver ricevuto la doppia dose di Pfizer o di Moderna, dovrà sottoporsi ogni settimana ad un test anti-Covid, pena il rischio di perdere il posto.

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter