Cerca

NewsNews

Commenti: Vai ai commenti

Caso Peng Shuai: la Wta ha deciso di sospendere tutti i tornei previsti in Cina

"Non posso chiedere alle nostre atlete di gareggiare li'" ha detto il presidente della Federazione. Djokovic: "Pieno sostegno alla decisione"

Shuai Peng - EPA/WU HONG

Le condizioni di Peng Shuai non sono ancora chiare, così la Women’s Tennis Association (Wta) ha annunciato la “sospensione immediata di tutti i tornei in Cina e Hong Kong”. A comunicarlo è stato il presidente stesso della Wta, Steve Simon, dicendo di “nutrire seri dubbi” sul fatto che l’atleta “sia libera, al sicuro e non soggetta a censura e intimidazione”.

“In tutta coscienza – ha spiegato – non vedo come si possa chiedere alle nostre atlete di gareggiare lì'”.

Anche il numero 1 del tennis mondiale Novak Djokovic, in questi giorni impegnato nel capire se pur senza vaccino potrà partecipare all’Australian Open nel gennaio 2022, ha dato il suo “pieno sostegno” alla decisione della Wta. “Sostengo la posizione  perchè non abbiamo abbastanza informazioni su Peng Shuai e sul suo benessere“, ha detto Djokovic a margine della Coppa Davis. “La sua salute è della massima importanza per il mondo del tennis. Una cosa del genere non deve accadere”.

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter