Cerca

EconomiaEconomia

Commenti: Vai ai commenti

L’economia fa un forte balzo ma affronta ostacoli

La strada verso la Casa Bianca attraversa la Florida centrale, almeno per un giorno

PRIMA PAGINA (TITOLO + COMMENTO )

       L’economia fa un forte balzo ma affronta ostacoli. La produzione industriale è aumentata a ritmo molto veloce nell’ultimo trimestre con la riapertura del commercio e il ritorno dei clienti ai negozi, ma è uscita solo parzialmente dal buco provocato dal virus e il progresso si sta rallentando. Il prodotto interno è aumentato del 33,1 % su base annuale, il balzo più grande da quando si tengono statistiche dopo la seconda guerra mondiale, alimentato in gran parte dall’assistenza federale alle famiglie e al commercio. Con l’aiuto federale adesso finito, l’immediato futuro si presenta piu’ difficile.

      La strada verso la Casa Bianca attraversa la Florida centrale, almeno per un giorno. Entrambi i candidati hanno fatto campagna in Florida e addirittura nella stessa città, Tampa, dove Trump aveva perso contro la Clinton e dove Biden sta cercando di conquistare i Latini, numerosissimi in quella parte della Florida e quasi tutti di provenienza cubana.

      I legami di Trump con Erdogan soffocano l’indagine degli USA in una banca turca. Quando il pubblico ministero di New York e’ andato a Washington per discutere con il ministro della giustizia Barr  il caso di un’importante banca turca accusata di pagamenti illeciti all’Iran, si è trovato di fronte a una sorpresa: Barr aveva già chiuso il caso con un accordo amichevole che copriva anche le eventuali responsabilità personali dei funzionari coinvolti.

       Mentre salgono le morti in Wisconsin, il virus è una linea di divisione politica. Due proprietari di ristoranti e candidati a cariche politiche locali, fanno due campagne opposte: il repubblicano lasciando aperto il suo ristorante senza nessun tipo di precauzione, l’altro servendo solo all’aperto a clienti distanziati e con mascherine. Questa situazione è un microcosmo del modo in cui le politiche del virus dividono i candidati nazionali e i loro sostenitori.

      Due attacchi di terroristi islamici mettono a dura prova i rapporti della Francia con i Mussulmani. Tre persone ammazzate a coltellate in una chiesa di Nizza. Un professore decapitato pochi giorni prima vicino a Parigi. Assassini mussulmani in entrambi i casi. Il presidente Macron ha detto: “E’ chiaro che e’ la Francia ad essere attaccata”, per la sua assoluta difesa della libertà di espressione che spesso viene ritenuta blasfema dai Mussulmani in Francia e da nazioni straniere come la Turchia. All’interno del giornale, un altro articolo intitolato: Fra i Mussulmani di Francia, la crescente impressione “che siamo sospettati tutti “.

 

 PAGINE INTERNE

 

      Gli Olandesi si domandano che cosa è stato sbagliato. Famosa per l’efficienza del suo governo, l’Olanda si sente umiliata dalla rapida crescita dell’epidemia.

      Il virus legato all’aumento degli omicidi. Le città notano connessioni fra lo stress del coronavirus e l’aumento degli omicidi.

      Lotta per salvare i cinema. L’epidemia ha rovinato sia l’industria del cinema che i molti piccoli teatri indipendenti.

      Democratici divisi sul commercio. La spinta per far fuori Trump ha unito i democratici moderati e i progressisti. Ma non vanno d’accordo su tutto.

      I lupi grigi perdono la protezione. La specie, protetta negli USA dal 1960, è di nuovo cresciuta, ma molti critici pensano che la decisione sia prematura.

      I problemi della posta preoccupano gli elettori. Il peggio per adesso e’ stato evitato, ma molti preferiscono votare di persona, nonostante le lunghe code.   

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter