Cerca

EconomiaEconomia

Commenti: Vai ai commenti

New York sta per diventare il mercato degli affitti più costoso negli Stati Uniti

San Francisco, attualmente in testa, dista solo $40 e tra poco verrà superata. Intanto, in Florida si è registrata la vendita multifamiliare più alta del 2021

Times Square in Manhattan, October 31, 2020. (Photo di Terry W. Sanders)

Secondo un recente report di Zumper.com il canone mediano di locazione per un bilocale a New York City è attualmente il secondo più alto degli Stati Uniti, a soli $40 di distanza da San Francisco, $2.680 contro $2.720. E attenzione, un avvicinamento che potrebbe a breve diventare un vero e proprio sorpasso, dato il tasso di crescita espresso da New York City, maggiore rispetto alla città Californiana.

A sostegno di tale affermazione ci vengono in soccorso i numeri, infatti, dando uno sguardo ai dati scopriamo che prendendo in esame il canone mediano dei soli bilocali durante il mese di giugno 2021 la città di New York ha mostrato un rialzo mese su mese pari al 4,3%, che ha reso il canone richiesto solo il 5,6% più basso rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, il dato di San Francisco invece si allontana addirittura del 15% rispetto all’anno precedente.

Una delle spiegazioni potrebbe essere che grazie all’influenza dei vaccini il sistema stia tornando una sorta di nuova normalità, più vicina agli standard pre-pandemia, questo un passaggio estrapolato dallo studio di Zumper.com:

“Grazie alla larga disponibilità di vaccini per il Covid-19 ci si sta adattando ad una nuova normalità. Dal momento in cui le città hanno riaperto, molti dipendenti che avevano perso il lavoro durante la pandemia stanno trovando nuovamente impiego, permettendo loro di lasciare le case di famiglia dove avevano trovato ospitalità.”

Un’altra ipotesi molto plausibile, che si va ad aggiungere alla precedente, è quella secondo cui il mercato delle vendite al momento sia fuori portata per molte persone, tenendo così alcuni aspiranti acquirenti incollati al mercato delle locazioni, soprattutto le nuove famiglie in cerca di prima casa. Questo fatto spiegherebbe il trend che vede i trilocali sorpassare i bilocali come numero di contratti siglati.

Qui il link al report completo di Zumper.com.

(fonte: patch.com, zumper.com)

 

$230M, il prezzo più alto dell’anno per il mercato multifamiliare del South Florida

Giles Capital Group, Rosemurgy Properties, Schmier Property Group e Wheelock Street Capital hanno venduto a Cortland, società con sede ad Atlanta, un nuovo complesso di appartamenti a Boca Raton per $230 milioni, registrando così la vendita per il mercato multifamiliare più costosa del South Florida di quest’anno.

Ma diamo un’occhiata più da vicino a ciò che Cortland si è aggiudicato: le residenze di “Uptown Boca” sono state completate lo scorso anno ed il complesso è composto da 456 unità e sette edifici; facendo un rapido calcolo possiamo stimare una media di circa $504.000 per singola unità, che comprendono dai bilocali ai plurilocali spaziando dai 718 ai 1.737 piedi quadrati (da 65mq a 160mq circa).

Secondo il capitolato del progetto, i servizi della comunità di “Uptown Boca” comprendono una palestra e un centro business aperti 24 ore su 24, celle frigorifere, un teatro, un lounge, un servizio di rideshare, parchi per cani, un campo da calcio, un parco giochi e un’area per bambini.

Ad avvalorare ulteriormente l’aspetto economico dell’investimento, il fatto che i costruttori per la proprietà di quel che una volta era un terreno agricolo di 38 acri (circa 15 ettari), all’angolo sud-ovest di Glades Road e 95th Avenue South, nel 2018 pagarono $ 38 milioni.

(fonte: theraldeal.com)

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter