Cerca

First AmendmentFirst Amendment

Commenti: Vai ai commenti

L’Inghilterra, per prima nell’occidente, approva il vaccino della Pfizer

La decisione apre la strada alle iniezioni: “L’aiuto è in arrivo”, dice un funzionario. Negli Usa, l’1% dei beneficiari ha ricevuto un quarto dei soldi di sussidio

PRIMA PAGINA (TITOLO + COMMENTO)

 

–      L’Inghilterra, per prima nell’occidente, approva il vaccino della Pfizer. La decisione apre la strada alle iniezioni: “L’aiuto è in arrivo”, dice un funzionario.  La decisione apre la strada a una campagna di vaccinazioni senza precedenti, comprendendo anche una crociata contro la disinformazione sul vaccino, e intensifica la pressione sui responsabili dei regolamenti americani troppo lenti a prendere decisioni. Questi hanno risposto che seguono l’unica strada sicura per minimizzare possibili danni alle persone e alla pubblica fiducia sull’efficacia vaccino.  

–      L’1% dei beneficiari ha ricevuto un quarto dei soldi di sussidio. Il Paycheck Protection Program (Programma di Protezione dello Stipendio) era al centro dello sforzo del governo di mantenere in vita milioni di piccole imprese attraverso prestiti agevolati. Ma i dati dimostrano che dei 5,2 milioni di richiedenti, l’1% – quelli che chiedevano più di 1,4 milioni – ha ricevuto più di un quarto dei 523 miliardi distribuiti. Fra questi anche 600 imprese che hanno ricevuto il prestito massimo di 10 milioni. Il programma è molto criticato per le sue regole poco definite e per le modalità di esborso che hanno permesso anche a truffatori di inserirsi fra i beneficiari.

–      Le infermiere vanno nei punti caldi della pandemia. Mentre il coronavirus è balzato in alto lasciando un record di 100.226 americani in ospedale, le infermiere “da viaggio”, che lavorano con contratti temporanei per uno stipendio più alto e si spostano di città in città, sono più richieste che mai. Il Centro di controllo delle malattie infettive prevede che i mesi di gennaio e febbraio saranno i peggiori e che per gli ospedali la necessità primaria sia avere sufficiente personale.  La domanda per infermiere “da viaggio” è aumentata il mese scorso del 40%.

–      L’Iran aumenta il lavoro nucleare e minaccia di espellere gli ispettori, in sfida agli Stati Uniti. L’Iran ha risposto all’assassinio dello scienziato con una legge che impone un immediato aumento dell’arricchimento dell’uranio a livelli vicini a quello per uso nella bomba atomica. La stessa legge prevede l’espulsione degli ispettori internazionali se gli Stati Uniti non cancellano le sanzioni economiche entro febbraio. È una sfida diretta a Biden, che per quella data sarà da poco presidente.

–      Mentre risorgono i lavori, così fa la folla della metropolitana. Lavoratori a basso stipendio riempiono i treni, suscitando preoccupazioni. Anche se non ai livelli del pre-coronavirus, molte stazioni della metropolitana sono affollate di gente che torna a lavorare in negozi e uffici dopo mesi di lavoro on-line. È naturalmente un bene per l’impresa dei trasporti pubblici, ma una preoccupazione per il pericolo di contagi non potendosi ovviamente mantenere le distanze di sicurezza. 

 

PAGINE INTERNE

 

–      I democratici abbassano il livello dello stimolo. I deputati democratici hanno approvato una proposta di stimolo di 908 miliardi, offrendo un’importante concessione ai repubblicani per raggiungere un accordo. La richiesta democratica iniziale era di 2 trilioni.

–      Mentre Trump infuria, gli elettori si rilassano. Finita la tensione delle elezioni, la gente della Pennsylvania non si occupa più del presidente e va per la propria strada.

–      Sale più calde alla Casa Bianca. Melania Trump, che ha preso decisioni audaci nel passato, ha offerto un tema più convenzionale per le decorazioni natalizie di quest’anno, usando soprattutto alberi natalizi con decorazioni che rappresentano i 50 stati.

–      Il party non è finito. Molti impresari dicono che i festeggiamenti natalizi in ufficio devono continuare malgrado le minacce di contagi.

–      Un aristocratico che ha guidato la Francia. Lungo, dettagliato, sostanzialmente positivo necrologio di Valery Giscard d’Estaing, morto ieri a 94 anni, probabilmente di covid.

–      Repubblicani preoccupati dell’economia sotto Biden. Un sondaggio mostra che le previsioni degli Americani sull’economia sono strettamente intrecciate con le tendenze politiche.   

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter