Cerca

First AmendmentFirst Amendment

Commenti: Vai ai commenti

Un addio ai “nostri” posti che abbiamo perso. Visioni di ottimismo in un anno orribile

Il vaccino è arrivato. Trump se ne sta andando. A un certo momento nel 2021 la vita sembrerà molto più normale, ma non sarà lo stesso

Come sempre la domenica, il NYT è composto da vari fascicoli separati, ognuno con un suo titolo. Eccoli qui sotto, con una notizia ciascuno dalle rispettive prime pagine.

 

1 / 20 pagine. THE NEW YORK TIMES. Un addio ai “nostri” posti che abbiamo perso. Ci riuniamo oggi per dare l’addio a un ristorante che per 150 anni ha servito pollo fritto in Kansas. O a un caffè di New Orleans che era la nostra destinazione per grandi frittate di granchio. O a una taverna di Cambridge dove si cominciava ad arrivare alle 8 del mattino. O a un club di Austin dove cantava Janis Joplin. Erano punti di riferimento per incontri informali fra amici, sopravvissuti alle guerre e alla grande depressione, ma non alla pandemia. L’articolo prosegue all’interno con due intere pagine e molte foto dedicate ad altri posti simili, ristoranti e club dove potevi andare anche da solo sicuro di incontrare qualche conoscenza. Uno dei molti buchi lasciati dalla pandemia.

– 2 / 12 pagine. SUNDAY BUSINESS. L’intera prima pagina, scritta come fosse a mano, è dedicata al tiki, una bevanda alcolica originaria delle isole del pacifico, a base di rum, che si serve in ristoranti appositamente arredati all’isolana, i TIKI BAR. Creati per permettere agli americani di scappare a un falso paradiso tropicale, stanno sopravvivendo ai disastri della pandemia. 

– 3 / 12 pagine. SUNDAY STYLES.  Fotografie di momenti “felici” su tutta la prima pagina, con sotto il titolo: Visioni di ottimismo in un anno orribile. Alcune delle migliori foto del 2020 sono come semi che si affacciano dall’asfalto, affermando la vita in mezzo alla tristezza e al caos. All’interno, altre due pagine di foto sullo stesso argomento, con questo titolo: Ricordiamoci dell’invincibile essenza della vita.

– 4 / 27 pagine. BOOK REVIEW. Tutto sui libri. Nella classifica della saggistica, ancora al primo posto le memorie di Obama, “A promised land”.

– 5 / 14 pagine. SUNDAY REVIEW. Titolo a tutta pagina in alto, ma quasi invisibile, scritto in nero su nero: Ricominciamo da capo. Sotto, in verticale, ben leggibili: Il vaccino è arrivato. Trump se ne sta andando. A un certo momento nel 2021 la vita sembrerà molto più normale, ma non sarà lo stesso. L’intero fascicolo è dedicato a questo argomento con interviste a scrittori. Cito qualche titolo: ” E’ la normalità obsoleta?”; “Stiamo imparando quello che avremmo dovuto sapere da sempre”; “Rendiamo le scuole più umane”; “Siamo sicuri che vogliamo tornare in ufficio?”.

– 6 / 14 pagine. ARTS&LEISURE. Foto a tutta pagina dell’attrice Carey Mulligan con questo titolo e sottotitolo: Carey Mulligan non è interessata alla tua idea di perfezione. L’attrice ha un nuovo film e molto a che dire su come Hollywood vede ancora le donne. La didascalia della foto: L’attrice dice: “Non permettiamo più alle donne di apparire normali, o come delle persone vere”.

– 7 / 66 pagine. THE NEW YORK TIMES MAGAZINE. Gli articoli principali sono dedicati alle perdite che abbiamo avuto a causa della pandemia e ai posti che sono quindi rimasti vuoti alle nostre tavole per le festività.

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter