Cerca

First AmendmentFirst Amendment

Commenti: Vai ai commenti

In una batosta a Trump, il senato scavalca il veto sulla legge per la difesa

Prima volta nella sua presidenza ormai alla fine. Solo 7 repubblicani hanno votato no. Stati chiudono le prigioni mentre il virus colpisce le guardie

PRIMA PAGINA (TITOLO + COMMENTO)

– In una batosta a Trump, il senato scavalca il veto sulla legge per la difesa. Prima volta nella sua presidenza ormai alla fine. Solo 7 repubblicani hanno votato no. Il voto è stato 81 contro 13, ed è la prima volta che i senatori superano un veto di Trump, che era già stato superato alla camera con 322 voti contro 87. La legge prevede aumenti salariali per i militari. 

– Stati chiudono le prigioni mentre il virus colpisce le guardie. Attaccati da un’ondata di coronavirus, prigioni locali e statali sono ricorse a una drastica strategia: chiudere e trasferire i prigionieri altrove. Dalla California al Missouri alla Pennsylvania, così tante guardie si sono ammalate che chiudere le prigioni è sembrato l’unico sistema per mantenere la sicurezza delle comunità e la salute dei prigionieri.

– Gli USA cambiano la strategia navale in Iran. Il Pentagono ha improvvisamente deciso di far tornare a casa la portaerei Nimitz dal medio-oriente dove era stazionata per prevenire eventuali attacchi dell’Iran alle forze armate e ai diplomatici stazionati nella zona. Il ministero della difesa ha detto che la decisione era dovuta come una misura di buona volontà per indurre l’Iran a non scatenare una crisi negli ultimi giorni di presidenza di Trump.

– Il blocco degli sfratti può solo rimandare una crisi più ampia. Il blocco degli sfratti per i prossimi due mesi, approvato dallo Stato di New York, serve per evitare di mettere la gente per la strada in pieno inverno. Ma ha uno scopo ben più ampio: le famiglie sfrattate esauriscono i posti nei rifugi per i senza casa; i bambini improvvisamente trasferiti di scuola restano indietro; le code ai posti di distribuzione del cibo aumentano; il sovraffollamento aumenta la possibilità di malattie, e specialmente del Covid.  

– Cambi dei margini di voto presidenziale dal 2016 al 2020. Un grafico a centro pagina, con le tendenze di Los Angeles, Chicago e New York, mostra i cambiamenti elettorali nei Latini, Asiatici e altri immigranti. La didascalia dice: Biden ha vinto nella maggior parte delle comunità latine e asiatiche ma con margini molto più piccoli di quelli che aveva Hillary Clinton nel 2016. Altri grafici all’interno mostrano dove i voti sono maggiormente cambiati.

– Improvvisa solidarietà fra le vedove del Covid, unite da inimmaginabili perdite. Più di 340.000 persone sono morte di Covid, la maggior parte uomini, lasciando quindi migliaia di donne improvvisamente vedove, e in condizioni estremamente complicate: responsabilità della famiglia, difficoltà finanziarie, preoccupazioni per i traumi dei bambini e il loro stesso atroce dolore per la perdita. Adesso cercano di consolarsi a vicenda attraverso siti tecnologici di supporto, soprattutto su Facebook. 

 

PAGINE INTERNE.

– Leader mondiale nelle vaccinazioni. Israele ha distribuito la prima delle due dosi al 10% della sua popolazione, migliorando l’immagine del suo primo ministro.

– La guerra dei venti. La nuova gigantesca turbina della G.E. è in grado di illuminare un’intera città. Altre sono in costruzione nei pressi di Rotterdam, ancora più grandi e potenti. 

–  Remando sul Nilo. Gli egiziani stanno riscoprendo il fiume che ha dato forma e nutrimento al loro paese per tutta la storia.

– Taiwan tiene alta la guardia. La tattica di quarantena contro il virus ha funzionato, ma qualcuno si domanda per quanto tempo ancora può andare avanti la loro fortuna.

– Un lama in fuga. Scappato da una fattoria del Westchester County (New York), è stato ripreso con droni, manifesti di ricerca e, naturalmente, un laccio.

 

NOTA PERSONALE: E, ANCHE SE CON UN PO’ DI RITARDO, GRANDI AUGURI A TUTTI DI UNO SPLENDIDO 2021.

Commenta l'Articolo

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter