Cerca

First AmendmentFirst Amendment

Commenti: Vai ai commenti

I Texani affrontano una nuova crisi: troppo poca acqua potabile

Torna l'elettricità, ma i tubi gelati si spaccano. Intanto gli Stati Uniti si preparano a rinnovare l'accordo con l'Iran

(TITOLO+COMMENTO)

PRIMA PAGINA

– I Texani affrontano una nuova crisi: troppo poca acqua potabile. Torna l’elettricità, ma tubi gelati si spaccano. Ieri la corrente ha cominciato a tornare in tutto il Texas, ma milioni affrontano un’altra crisi: scarsità di acqua potabile mentre le condotte si sono spaccate per il gelo, i pozzi si sono congelati e gli impianti per il trattamento delle acque si sono fermati. Il problema è particolarmente grave per gli ospedali. Uno a Austin ha dovuto trasferire i pazienti a un altro edificio; un altro, a Houston, ha fatto portare acqua con camion per sciacquare i gabinetti. La gente a casa deve bollire la poca acqua che gocciola dai rubinetti, mettere a bollire ghiaccioli e neve e cercare negozi che vendano acqua imbottigliata.

– Gli Stati Uniti si preparano a rinnovare l’accordo con l’Iran. Gli Stati Uniti hanno fatto un importante passo verso il rinnovo dell’accordo con l’Iran cancellato da Trump, offrendo di unirsi alle nazioni europee in un’azione diplomatica – la prima in quattro anni – comune. L’accordo è stato definito dall’attuale ministro degli esteri americano “una vittoria chiave della diplomazia multilaterale”.  L’Amministrazione Biden si è anche ritirata dallo sforzo di Trump di rinnovare le sanzioni imposte all’Iran dall’ONU, sforzo che aveva allontanato l’Europa dagli USA.

– La sonda spaziale della NASA arriva su Marte. Missione per portare a casa rocce nella ricerca di segni di vita. La sonda è atterrata su Marte ieri, giovedì, cominciando lo sforzo più ambizioso in decenni di studiare direttamente se ci possa essere mai stata qualche forma di vita sul pianeta rosso. Missioni precedenti avevano mostrato che in un lontano passato qualche posto era caldo, con acqua e abitabile. Uno degli scienziati incaricati delle ricerche, ha detto: “Abbiamo di fronte a noi un’impresa immensa, con enorme potenziale scientifico. La domanda è una sola: Marte è mai stato un pianeta vivo?”.

– Ritornando da Cancùn, Cruz trova più calore di quanto si aspettava. Mentre il Texas congelava per mancanza di energia elettrica e soffriva per scarsità di acqua potabile, il suo senatore Ted Cruz, uno dei più servili servitori di Trump, se ne scappava con famiglia e amici alla tiepida Cancùn, in un albergo di lusso. La reazione a casa è stata violentemente negativa sia da amici che – ovviamente – da rivali e l’ha indotto a ritornare in anticipo (non si sa di quanto) ieri, giovedì, facendo dichiarazioni all’aeroporto del tutto inutili e controproducenti. 

– A corto di dosi, gli stati reclamano le scorte di vaccini non usati. Quando cominciarono ad arrivare i vaccini, le autorità federali decisero di tenere da parte grandi quantità di dosi per le case di cura devastate dal contagio e per essere sicuri che tutti i vaccinati potessero poi ottenere la seconda inoculazione. Due mesi dopo, è chiaro che entrambe le strategie erano esagerate e milioni di dosi sono rimaste bloccate in una specie di limbo logistico. Adesso è in corso uno sforzo nazionale per liberare quelle dosi e dare una spinta significativa alle vaccinazioni in corso. A New York il governatore Cuomo ha chiesto al governo di poter usare 100.000 dosi messe da parte per le case di cura, e altrettanto stanno facendo governatori di altri stati.

– Un programma ispira sogni di università di altissimo livello in giovani di basso ceto. Questo gruppo, conosciuto come Ivy League, comprende otto università da sempre irraggiungibili da ragazzi di famiglie non ricchissime o senza legami politici. Adesso a New York è nata un’organizzazione senza scopi di lucro, la National Education Equity Lab, proprio con lo scopo di cercare nelle scuole delle città e quartieri più poveri del paese i migliori studenti e incamminarli verso quelle università. Il sogno di moltissimi studenti che adesso, almeno per alcuni, si adempirà.    

 

PAGINE INTERNE.

– Progettando una via verso la cittadinanza. I democratici hanno dettagliato un piano per aggiustare il sistema di immigrazione che la politica di Trump aveva rotto.

– Spingendo Biden sulle sue promesse. I nativi Americani sperano di aver aiuto per la povertà, la sanità e altri problemi.

– Evitati tagli nel trasporto pubblico. Dopo minacce di azioni draconiane, le autorità di New York hanno annunciato che non avranno bisogno d tagli nel servizio di autobus e metropolitana fino al 2022.

– Più dialogo, ma meno diktat. Gli Europei dànno il benvenuto alla volontà di Biden di restaurare l’alleanza transatlantica, ma vogliono avere più influenza.

– Lingua senza tempo di un’isola. A La Gomera, un’isola delle Canarie, i bambini imparano a scuola la lingua dei pastori medievali: il whistling.

– Impiego garantito? Il governo federale non ha avuto una politica di dare lavoro direttamente ai disoccupati dai tempi della Grande Depressione (1929 – 1933), ma numerosi politici ed economisti vorrebbero considerarne la possibilità. 

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter