Cerca

First AmendmentFirst Amendment

Commenti: Vai ai commenti

Il leader di fatto dell’Arabia Saudita aveva approvato l’assassinio di Khashoggi

Omicidi della polizia a NY: di 43 inchieste nessuna condanna...  Si dimette il rettore delle scuole di New York

(TITOLO+COMMENTO)

PRIMA PAGINA 

– Il leader di fatto dell’Arabia Saudita aveva approvato l’assassinio di KhashoggiIl principe Mohammed binSalman aveva approvato l’assassinio del giornalista Khashoggi nel 2018, secondo un rapporto dei servizi di sicurezza americani reso pubblico ieri. Il rapporto omette i dettagli dell’operazione, ma dice chiaramente che la squadra di assassini non avrebbe potuto agire senza il consenso del leader. Il governo Biden non ha agito direttamente contro il principe, ma ha annunciato sanzioni contro altri sauditi coinvolti nell’operazione. 

– Omicidi della polizia: di 43 inchieste nessuna condanna. Con un ordine esecutivo di 5 anni fa, Cuomo toglieva dalle mani dei procuratori locali le inchieste su omicidi commessi dalla polizia contro individui disarmati (e quasi sempre neri) per passarli direttamente all’ufficio del pubblico ministero. Il goal era di evitare le possibili complicità dei procuratori locali con la locale polizia. ma non è servito: delle 43 investigazioni condotte dal pubblico ministero nessuna ha portato a una condanna. Il sistema legale dello stato di New York lo consentirebbe, ma le giurie sono “istintivamente” dalla parte dei poliziotti che devono spesso prendere decisioni, a volte fatali, nello spazio di pochi secondi. 

– Gli stati si avviano verso riaperture, con sgomento del C.D.C. (Centro di Controllo e Prevenzione delle Malattie). Funzionari federali hanno ammonito governatori impazienti di non alleviare le misure di sicurezza in atto incoraggiati dalla recente caduta di morti e contagi che potrebbe fermarsi ad un livello ancora troppo alto. L’ammonimento arriva dal direttore del C.D.C. e dal dr. Fauci, mentre il governo cerca di rimanere fuori da una possibile ondata di contagi provocati dalle nuove varianti.  

– I democratici progettano strade diverse per raggiungere il salario minimo di 15 dollari all’ora. Un giorno dopo che il “controllore” del senato ha escluso il salario minimo dal progetto generale di Biden per la ripresa, i democratici stanno furiosamente cercando alternative per salvare la loro idea di arrivare a un minimo di 15 dollari l’ora per decine di milioni di lavoratori in tutto il paese. Chuck Schumer, presidente del senato, ha proposto di penalizzare le compagnie che pagano i dipendenti meno di 15 dollari l’ora. Altri democratici studiano altre possibili soluzioni.

– Aumento di bambini immigranti: un vecchio problema che mette a prova un nuovo Presidente. Centinaia di bambini non accompagnati arrivano ogni giorno, quasi sempre dall’America centrale, al confine tra USA e Messico presentando una sfida al governo Biden che cerca un approccio umanitario al problema dell’immigrazione. La maggior parte dei bambini sono messi in quarantena e poi mandati in orfanotrofi in tutto il paese, provocando proteste che Biden stia tornando a una delle più odiate pratiche di Trump. Solo la scorsa settimana gli agenti della polizia di confine ne ha intercettati più di 2.000, in maggioranza intorno ai 10 anni ma alcuni sotto i 6.

– Si dimette il rettore delle scuole di New York. Dopo soli tre anni, si è dimesso Richard Carranza. Sarà sostituito da Mesha Porter, attualmente sovraintendente alle scuole del Bronx, che sarà la prima donna nera ad occupare quel posto. Dovrà affrontare subito l’enorme problema di riaprire tutte le scuole quest’autunno. Per adesso sono aperte solo le elementari e le medie inferiori. Il distretto scolastico di New York è il più grande del paese, con oltre 1.200.000 studenti. 

PAGINE INTERNE

– Approvato vaccino da una dose. L’approvazione formale del vaccini della Johnson and Johnson sarà data domani sabato e la distribuzione comincerà subito dopo.

– Circondando un Cuomo indebolito. Mentre l’immagine politica di Cuomo si è andata indebolendo negli ultimi tempi per il problema delle case di cura (e anche una discutibile accusa di abusi sessuali), possibili rivali si stanno preparando per sfidarlo nel 2022.

– Buone notizie alimentate dallo stimolo. Guadagno personale e spese sono aumentati in gennaio quando un nuovo giro di assegni dal governo sono entrati nei conti bancari.

– Cresce la stella di Amazon Prime. Da semplice piattaforma televisiva a produttore di film di prima grandezza, come l’ultimo film di Borat costato 80 milioni e candidato a numerosi premi nei prossimi GoldenGlobe Awards.

– Combinazione tossica nella ginnastica. L’allenatore Geddart (suicidatosi recentemente) e il dottor Nassar (medico delle squadre olimpiche, condannato a 60 anni di prigione)  si aiutavano l’un l’altro nei loro abusi sessuali.

– Disperate nazioni europee a caccia del vaccino. La caccia per maggior quantità di vaccino porta le nazioni europee a trattare l’una con l’altra e a considerare acquisti dalla Russia, dalla Cina e anche da intermediari privati, a volte veri e propri truffatori. 

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter