Cerca

First AmendmentFirst Amendment

Commenti: Vai ai commenti

Vaccino per tutti: gli adulti a rischio lo cercano mentre le regole cambiano

I gruppi a rischio che hanno la priorità in uno stato possono dover aspettare in un altro. Intanto spariscono le occupazioni per i lavoratori dello spettacolo

(TITOLO+COMMENTO)

PRIMA PAGINA

– Vaccino per tutti: gli adulti a rischio lo cercano mentre le regole cambiano. I gruppi a rischio che hanno la priorità in uno stato possono dover aspettare in un altro. Inizialmente, gli stati diedero la precedenza agli anziani e ai lavoratori “essenziali” esposti a contatti col pubblico. Gli adulti con condizioni mediche anche serie venivano dopo. Adesso, almeno 37 stati permettono la vaccinazione ai residenti con certi problemi di salute. Ma le regole cambiano da stato a stato e anche da contea a contea, creando confusione e difficoltà per i candidati alla vaccinazione. Due grafici all’interno indicano con esattezza le priorità in ogni stato a seconda della malattia di cui si soffre (diabete 1, diabete 2, cancro, fibrosi cistica). In qualche stato il fumo è equiparato a una malattia.

– Chi non lavora ancora, un anno dopo la pandemia. Nessun gruppo ha recuperato totalmente, ma le donne sono state colpite più duramente. Segue un grafico delle perdite di lavoro a seconda della razza: i latini e i neri sono quelli che hanno perso di più, i bianchi e gli asiatici quelli che hanno perso di meno.

– Occupazioni sparite per i lavoratori dello spettacolo. E così anche i benefici. Ansietà per l’assistenza medica nella pandemia. Migliaia di attori, musicisti, ballerini e molti altri lavoratori nel campo dello spettacolo stanno perdendo l’assicurazione medica, alcuni semplicemente per non aver lavorato abbastanza per essere qualificati, altri per non essere in grado di pagarla. La legge di stimolo di Biden, appena approvata dal Senato, offre varie possibilità di intervento.

– I parlamentari eletti assumono la guida dell’economia, mettendo da parte la Banca Centrale. Preferiscono pagamenti diretti piuttosto che le elucubrazioni della Banca. I leaders di entrambi i partiti sono diventati più propensi a usare il loro potere per tirar fuori il paese dalla crisi economica. In un implicito rifiuto dell’epoca in cui la Banca Centrale era l’attore principale nel tentativo di stabilizzare l’economia, adesso abbracciano il potere del governo a “spendere e spandere” senza preoccuparsi dei rischi di una possibile inflazione.

– Schumer ascende al lavoro che sognava, ma questo lo mette sul filo del rasoio. Il momento in cui Schumer diventava leader del Senato, era nascosto in una camera di sicurezza durante i tumulti del Campidoglio, proprio mentre i democratici vincevano in Georgia il seggio che avrebbe dato loro la maggioranza. Con questo Schumer, nato a Brooklyn, figlio di un disinfestatore e di una casalinga, diventava il primo newyorkino a guidare il Senato. Ma il lavoro di sogno arriva con molti rischi e nessuna possibilità di errore. Dovrà fare approvare le politiche di Biden da un Senato con una maggioranza di un solo voto. 

– Una bella fotografia di ballerine sott’acqua, con questo titolo e didascalia: Arte, sport, scandalo. Le nuotatrici sincronizzate accusano gli allenatori di prepotenza, molestie sessuali e abusi psicologici.

– Alla “ditta” reale, preoccupazioni per l’immagine della famiglia. Quando Meghan ha usato il termine “ditta” alludendo alla famiglia reale, ha evocato un’istituzione che è “affari” e anche fantasia, accusandola di razzismo (il termine “ditta” è stato usato per la prima volta dal re Giorgio VI, bisnonno del principe Harry). La Regina ha risposto che “l’intera famiglia era rattristata nel capire quanto erano stati difficili gli anni passati a Corte da Harry e Megahn” e che le dichiarazioni di razzismo “verranno prese molto seriamente e saranno valutate all’interno della famiglia”. 

 

PAGINE INTERNE 

– Vaccinazioni con poco preavviso. Mezzo milione di persone si sono iscritte a Dr. B, un servizio on line che mette insieme chi si vuol far vaccinare con cliniche che lottano per distribuire equamente le dosi extra prima che scadano.

– Nuove istruzioni per gli ex-fumatori. Più Afro-Americani e più donne possono adesso avere accesso a raggi X per il cancro.

– Trump corre dietro ai soldi del partito. L’ex-presidente insiste con i suoi sostenitori di mandare donazioni alla sua PAC (Comitato per l’Azione Politica) e non al partito. 

– Fette che sono fatte per essere saporite. In tempi di consegne a domicilio, due ristoranti di New York hanno trovato nuovi e migliori metodi di conservare la pizza. 

– Pace in un distretto afghano. Un cessate-il-fuoco non ufficiale è un esempio di come cittadini preoccupati hanno negoziato come smettere di combattere.

– Presentatore televisivo con uno spigolo tagliente. Necrologio di Roger Mudd, famoso presentatore per anni, che aveva messo in difficoltà Edward Kennedy con una semplice domanda: “Perché vuoi essere presidente?”       

 

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter