Cerca

First AmendmentFirst Amendment

Commenti: Vai ai commenti

Atlanta e Boulder: 18 morti in una settimana

Con in testa i passati fallimenti, Biden cerca nuove leggi sulle armi. Il criminale in Colorado aveva un fucile militare, dice la polizia

(TITOLO+COMMENTO)

 

PRIMA PAGINA

– Atlanta e Boulder: 18 morti in una settimana. Titolo a tutta pagina, con sotto una fotografia dei fiori lasciati davanti al negozio dove è avvenuto il massacro di Boulder e due articoli.

– Con in testa i passati fallimenti, Biden cerca nuove leggi sulle armi. In un breve discorso dalla Casa Bianca, Biden ha chiesto al Senato di approvare un divieto delle armi da assalto e di chiudere i buchi nelle leggi sul controllo dei precedenti di chi compra armi. dicendo che questi sarebbero “passi di buon senso che salverebbero vite nel futuro”. La sua richiesta di azione è l’ultima di quello che è diventato un triste rito a Washington: fare una richiesta di controllo delle armi dopo una strage. “Questo non è e non dovrebbe essere un problema di partito – è un problema americano” ha detto Biden. 

“Dobbiamo agire”. Ma mentre i sondaggi d’opinione dicono chiaramente che la maggioranza degli Americani sarebbe favorevole per più stretti controlli delle armi da fuoco, i repubblicani in Parlamento sono irremovibili, continuando a ripetere che la violenza con le armi dovrebbe essere combattuta con un più vasto impiego della polizia, invece che restringendo il diritto di possedere e portare armi. Gli USA sono di gran lunga il paese più “armato” al mondo, su circa 333 milioni di abitanti (bambini compresi) ci sono almeno 382 milioni di armi da fuoco in mani private. 

– Il criminale in Colorado aveva un fucile militare, dice la polizia. L’omicida era armato di una pistola e di un fucile semi-automatico di tipo militare e portava un giubbotto antiproiettile. La gente in Colorado ricorda con angoscia la tristemente famosa strage (15 morti quasi tutti i bambini) di Columbine (Colorado) nel 1999 e altre, molte altre, in altri stati (Sandy Hook, 26 morti). Sembra incredibile che un paese come gli USA possa tollerare l’interminabile ripetizione di questi episodi senza intervenire sulle leggi che regolano il possesso delle armi. Eppure è così.

– Dopo un atto senza senso, ricordando vite piene e perdite future. Con 10 fotografie dei volti sorridenti delle 10 vittime, comprese fra i 20 e i 62 anni, uno dei quali il primo poliziotto ad accorrere, ammazzato con un colpo in testa. L’articolo descrive in modo commovente le vite, le famiglie, gli amici e colleghi, la passioni e i successi delle vittime. Il vuoto che lasciano adesso e nel futuro.

– La forte spinta di Biden per le infrastrutture mette la battaglia per il clima in primo piano. Legando l’energia pulita con la ripresa economica. Il prossimo goal di Biden è fondere la ricostruzione delle decrepite infrastrutture con la lotta per il clima, una combinazione che rappresenta un forte cambio politico anche per i democratici che da sempre combattono il cambiamento climatico. La filosofia della proposta di Biden è che il futuro dell’occupazio sta nella transizione a un’economia che non si basi più su carbone, petrolio e gas. Nei giorni prossimi, i suoi collaboratori dovrebbero sottoporgli piani di investimenti da 3 a 4 trilioni nell’unione fra infrastrutture e clima. 

– AstraZeneca prende un altro brutto colpo: i risultati del vaccino messi in dubbio. Poche ore dopo che AstraZeneca aveva annunciato l’efficienza del suo vaccino, i controllori hanno fatto un’accusa del tutto insolita: la compagnia avrebbe usato dati prescelti per migliorare i dati del suo vaccino.

– Le ribellioni contro le chiusure per covid in Europa si scontrano con bastoni e spray al peperoncino. Dalla Spagna alla Danimarca, dall’Inghilterra all’Austria e alla Romania, in molti paesi europei la folla per le strade protesta contro le chiusure di bar, ristoranti e altri luoghi pubblici, motivate dalle nuove ondate di coronavirus. La reazione delle polizie suscita domande sulle tattiche e sul ruolo della pubblica sicurezza in società dove le libertà personali hanno già dato luogo a problemi di aumento del contagio. 

 

PAGINE INTERNE.

– Combattendo la post-covid “nebbia cerebrale”. Un nuovo studio fa luce su una complessa serie di disordini neurologici che molti hanno avuto mesi dopo un lieve attacco di coronavirus.

– 80.000 ritornano in ufficio. I lavoratori municipali ritorneranno in ufficio dal 3 maggio, lanciando un segnale che New York si riapre agli affari.

– Primo sindaco donna di colore a Boston. Kim Janey, che da bambina aveva vissuto di prima mano le divisioni razziali della città, con violenze da parte di gruppi di bianchi, è adesso il sindaco di Boston.

– Parigi perde le sue amate librerie. La chiusura delle librerie della Gibert Jeune è l’ultimo passo indietro nella vitalità culturale del Quartiere Latino.

– Strada incerta per Netanyahu. Il primo ministro è in testa nelle elezioni in Israele, ma formare il governo non sarà facile.

–  Sì, il prosciutto può essere un progetto facile per la primavera. Quando il famoso agronomista Carlo il Vecchio scrisse il suo trattato sull’agricoltura nell’anno 160 A.C., la tecnica da lui descritta di come trattare il prosciutto col sale era già ben conosciuta.        

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter