Cerca

First AmendmentFirst Amendment

Commenti: Vai ai commenti

Biden persegue un cambio su come il paese serve i suoi cittadini

Chiede ulteriori 1,8 trilioni per aiutare le famiglie. Scommettendo che un paese provato dalla crisi è pronto a investire in se stesso

(TITOLO+COMMENTO)

PRIMA PAGINA

– Biden persegue un cambio su come il paese serve i suoi cittadini. Chiede ulteriori 1,8 trilioni per aiutare le famiglie. Nel suo primo discorso ieri sera davanti alle camere riunite, ha illustrato un ambizioso programma per trasformare la società americana ampliando grandemente l’assistenza all’infanzia, la sanità, l’educazione prescolare e scolare e i permessi di famiglia per milioni di cittadini, finanziando il tutto con l’aumento delle tasse dei più ricchi. Questo progetto insieme alle sue proposte precedenti sulle infrastrutture, sull’espansione di altri programmi sociali e sul problema del cambiamento climatico rappresentano un fondamentale riorientamento del ruolo del governo, non visto fin dai giorni della “Great Society” di Lyndon Johnson. “Dobbiamo dare la prova che la democrazia funzioni ancora, che il nostro governo funzioni ancora e possa andare incontro alla gente”, ha detto. Prese insieme, le iniziative dei suoi primi cento giorni suggeriscono un impressionante panorama di cambiamenti voluto da un Presidente che si era presentato come “un candidato di transizione” e che invece si è rivelato come un Presidente di trasformazione. Ma la successione di programmi costosi si presenta anche come un gioco rischioso in un paese profondamente diviso lungo linee ideologiche e culturali, e dove i democratici hanno maggioranze esigue sia alla Camera che al Senato.

– Scommettendo che un paese provato dalla crisi è pronto a investire in se stesso. Biden ha buone possibilità di trasformare in leggi almeno gran parte dei suoi piani anche grazie alla pandemia, che ha ricordato a molti americani che un governo attivo li può aiutare finanziariamente e accelerare gli sforzi per mettere fine alla crisi. Quello che il Presidente promette nei prossimi anni è una lunga lista di miglioramenti nella vita di tutti i giorni: strade meno sconnesse, assistenza all’infanzia meno cara, elettricità più pulita e a buon mercato, più anni di scuola gratis per bambini e ragazzi, permessi pagati per lavoratori ammalati, internet accessibile e più rapido nelle aree rurali. Questi piani verrebbero finanziati da un aumento delle tasse dei più ricchi e delle grandi compagnie, aumento a cui i repubblicani si oppongono fortemente ma per ora non sono riusciti a fomentare un movimento popolare contrario.

– Grande fotografia di Biden durante il discorso, con dietro la Vice-Presidente Kamala Harris e la Presidente della Camera Nancy Pelosi.

– I telefoni di Giuliani sequestrati dagli investigatori. Agenti del F.B.I. hanno perquisito ieri la casa e l’ufficio dell’ex-avvocato personale di Trump, Rudolph Giuliani, sequestrando documenti, computer e telefoni, a seguito di un’investigazione sui suoi rapporti in Ucraina. Stimato ex-sindaco di New York e poi altrettanto stimato Pubblico Ministero a New York, negli ultimi anni si è appiattito su Trump, cercando di sporcare il figlio di Biden nei suoi affari in Ucraina e rappresentando Trump nelle innumerevoli cause intentate a stati e autorità locali per le elezioni “truccate”.

– Gli aiutanti di Cuomo hanno nascosto i dati sul covid per 5 mesi. I principali collaboratori di Cuomo si impegnarono in un prolungato sforzo per impedire ai responsabili della sanità locale di pubblicare il vero numero delle morti nelle case di cura. Un documento scientifico, che conteneva i dati, non fu mai reso pubblico; un’indagine fatta da uno degli aiutanti fu completata mesi prima di essere pubblicata; due lettere destinate ai parlamentari non furono mai spedite. Queste azioni sono avvenute nel periodo in cui Cuomo preparava il suo libro sulla pandemia.

– Il censo 2020 accende un dibattito sul conteggio dei latini. Alcuni stati, soprattutto democratici, hanno aiutato lo svolgimento del censo, anche con sostanziali aiuti economici. Altri, soprattutto repubblicani come il Texas, hanno investito poco o niente sia in soldi che in sforzi di collaborazione. Il Governatore della Florida è arrivato al punto di dichiarare che lo stato non ha alcun ruolo nei conteggi. E in stati con alta percentuale di popolazione latina (Arizona, Texas, Florida) si teme che siano stati fatti sforzi per ridurre il conteggio degli immigrati e delle loro famiglie.

– Il Senato rimette in vita i regolamenti sul metano cancellati da Trump. Il Senato ha votato con una maggioranza di 52 a 42 di ri-instaurare i regolamenti per abbassare l’emissione di gas di metano nell’atmosfera, un passo importante nella politica di Biden per la difesa dell’ambiente.

 

PAGINE INTERNE

– Imputazioni per la morte del corridore nero. Tre uomini sono stati accusati di crimine razziale per l’omicidio nel 2020 di Ahmaud Arbery. 

– Spinta fatale in custodia della polizia. L’analisi del video preso dalla microcamera mostra un poliziotto in California che spinge il ginocchio nella schiena di un uomo per circa tre minuti.

– Prese di mira le sigarette al mentolo. Il governo pensa di proibirne la vendita come da tempo richiesto da gruppi di attivisti, perchè la propaganda è diretta ai neri.

– Mancano i test al confine. L’incapacità degli Stati Uniti di testare per il coronavirus gli immigranti adulti al confine rischia di scatenare nuove trasmissioni del contagio.

– L’immagine di un leader. Gli ci sono voluti decenni per raggiungere la presidenza, ma in termini di immagine ogni giorno ha contato per Biden.

– La corte considera il ruolo di Trump in un contratto. Un tribunale federale ha detto che sta considerando l’idea che Trump sia intervenuto nell’assegnazione di un contratto di tecnologia alle forze armate, favorendo la Microsoft su Amazon. 

– Il “terzo uomo” nell’atterraggio sulla Luna. Necrologio di Michael Collins, che continuò a orbitare intorno alla luna mentre i suoi compagni scendevano dal modulo e uscivano sul suolo lunare. 

– La Francia arresta i militanti voluti dall’Italia per anni. La polizia francese ha arrestato sette ex-membri di gruppi di estremisti di sinistra condannati per terrorismo in Italia decenni fa, ma a cui era stato concesso “rifugio” in Francia.  

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter