Cerca

First AmendmentFirst Amendment

Commenti: Vai ai commenti

Gli USA e l’UE fanno pressioni per fermare il conflitto in Medio Oriente

Con le restrizioni allentate, New York si avvia verso la normalità

(TITOLO+COMMENTO)

PRIMA PAGINA

– Gli Stati Uniti e l’Europa fanno pressioni per fermare il conflitto in Medio Oriente. Calcoli politici. Una raffica diplomatica dalla Casa Bianca e dall’Europa ha aggiunto pressione su Israele e i militanti di Gaza di fermare il loro conflitto prima che la guerra si estenda ad altre parti del Medio Oriente. Biden ha parlato, per la seconda volta in tre giorni, con Netanyahu dicendogli che “si aspetta per oggi una significativa riduzione del conflitto verso il cessate-il-fuoco”. E in Europa, Francia e Germania, solidi alleati di Israele, hanno intensificato i loro sforzi verso un intervento del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite che dovrebbe chiedere il cessate-il-fuoco e un accesso umanitario a Gaza.

– Giovani ebrei negli Stati Uniti affrontano una “crisi di identità”. Mentre la violenza in Medio Oriente continua, molti giovani Ebrei-Americani con idee di sinistra considerano il conflitto in modo completamente diverso dai loro genitori e nonni. L’Israele di oggi è una potenza che certamente non appare in costante pericolo esistenziale, e la guerra è arrivata dopo un anno di proteste di massa negli USA che hanno cambiato come molti Americani vedono i problemi di razza e giustizia sociale. Le posizioni pro-Palestina sono diventate più comuni, con importanti membri progressisti del Parlamento che fanno appassionati discorsi ufficiali in difesa della Palestina. E allo stesso tempo crescono i sentimenti di anti-semitismo. Il disaccordo tra molti Ebrei-Americani e il governo israeliano di destra è andato crescendo da anni, ma è molto peggiorato sotto Trump.

– Con le restrizioni allentate, New York si avvia verso la normalità. Dal Bronx a Staten Island, da Chinatown alla Fifth Avenue, in ristoranti di lusso e bettole di quartiere, da ferramenta a pompe funebri, New York ha cominciato ieri a muoversi verso la normalità. Un momento che tutti aspettavano da 423 giorni (da una domenica sera del marzo 2020) ma che molti hanno preso con cautela. L’eliminazione dell’obbligo delle mascherine era molto atteso, ma numerosi negozi hanno continuato ad esigerle. Grande momento, comunque, da celebrare. Un visitatore del Museo d’Arte Moderna l’ha definito in una parola: “Favoloso”. 

– La Camera vota per l’inchiesta sull’insurrezione; il partito repubblicano resiste. La camera dei deputati ha votato con una maggioranza di 252 contro 175 per l’approvazione di un’inchiesta bicamerale sui tumulti al Campidoglio. 35 repubblicani hanno votato con i democratici. La battaglia sarà difficile in Senato, il cui leader, McConnell, ieri si è dichiarato decisamente contrario, pur avendo appoggiato la proposta il giorno prima. La sua inversione riflette gli sforzi del partito di mettersi politicamente alla spalle l’episodio, o di farlo passare come una pacifica manifestazione di protesta.

– Inseparabili nella vita e nella morte. Fotografia delle tombe di due gemelli morti di covid in India.

– Le banche si oppongono al piano da 4 miliardi di Biden per estinguere i debiti degli agricoltori di colore. Lamentandosi che il pagamento anticipato nuoce ai profitti. Il piano fa parte dello stimolo da 1,3 trilioni approvato dal Parlamento a marzo scorso e intende rimediare alle discriminazioni subite dagli agricoltori non bianchi nel corso degli anni. Ma le banche sostengono che il pagamento anticipato del capitale prestato incide negativamente sui loro piani finanziari che contano anche sugli interessi dovuti nei prossimi 20 o 25 anni. 

 

PAGINE INTERNE

– Il Texas proibisce quasi tutte le forme di aborto. Una nuova legge proibisce la procedura dopo sei settimane di gravidanza, quando molte donne non sanno neppure di essere incinte.

– Inchiesta sul direttore dell’Organizzazione Trump. Il pubblico ministero di New York ha aperto un’inchiesta criminale sul direttore finanziario della Trump Organization.

– Proteggendo per primi i luoghi di vacanze. Ansiosa di rilanciare il turismo, l’Italia dà la precedenza nel vaccino ai residenti di Capri e altre importanti mete turistiche. Con tre fotografie: un panorama di Capri, una vista sul mare dall’albergo Tiberio Palace e lavoratori dell’albergo che si preparano all’arrivo dei turisti. E una mappa dell’Italia con indicate Roma, l’Elba, Napoli e Capri. Il primo ministro Draghi ha dichiarato: “È il momento di prenotare le vostre vacanze in Italia”.

– L’Europa cancella i divieti di entrata per i visitatori vaccinati mentre comincia la stagione delle vacanze. L’Europa ha riaperto i confini ai viaggiatori vaccinati con un vaccino approvato e a quelli che arrivano da paesi considerati non pericolosi per il coronavirus, proprio in tempo per l’inizio della stagione turistica.

– Modello T elettrico? Una versione elettrica della Ford F-150, il veicolo più venduto negli USA, potrebbe accelerare un cambiamento globale.             

– Di nuovo in ufficio alla Saks. Il direttore della grande catena di negozi dice che i dipendenti devono essere vaccinati e avranno più flessibilità.

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter