Cerca

First AmendmentFirst Amendment

Commenti: Vai ai commenti

Nella gara a sindaco di New York la commissione elettorale sparge confusione

"Discrepanza" nei riconteggi. I totali ritirati dopo che mostravano una riduzione del vantaggio di Adams

OGGI SUL NEW YORK TIMES (TITOLO+COMMENTO)

 

PRIMA PAGINA

– La commissione elettorale sparge confusione nella gara per sindaco. “Discrepanza” nel rapporto. I totali ritirati dopo che mostravano una riduzione del vantaggio di Adams. Le elezioni sono cadute in uno stato di confusione quando la commissione elettorale ha pubblicato un conteggio dei voti e l’ha ritirato qualche ora dopo citando una non meglio chiarita “discrepanza” e dicendo che “il personale tecnico stava lavorando per identificare dove la discrepanza si era prodotta”. 

– Una malridotta città gioisce dopo la ritirata dell’Etiopia. La caduta della capitale del Tigray segnala un cambio nella guerra. Otto mesi di guerra civile scatenata dall’Etiopia contro la regione nordica del Tigray hanno prodotto atrocità di ogni genere, l’evacuazione di 1.7 milioni di abitanti e una carestia che ha portato alla fame più di 900.000 abitanti. Ma lunedì, le truppe etiopiche si sono ritirate dalla capitale del Tigray che è stata subito occupata dai combattenti locali, fra il tripudio della folla, come si vede da una grande fotografia (quasi mezza pagina) con questa didascalia: La folla canta e piange a Mekelle, Etiopia, la sera di lunedì dopo che i combattenti del Tigray hanno inferto un duro colpo all’autorità del leader della nazione, Abiy Ahmed.

– Generale americano avverte della guerra civile che sta attanagliando l’Afghanistan dopo la ritirata. Il comandante delle truppe in Afghanistan, Austin Miller, ha ammonito che il paese potrà cadere in una caotica guerra civile dopo l’imminente ritiro delle truppe americane e degli alleati dal paese. Ha detto: “La guerra civile è una strada che può essere visualizzata se continuiamo ad andare avanti come adesso. È qualcosa che dovrebbe preoccupare il mondo”. 

– L’aumento della variante riaccende il dibattito sulle mascherine. Con il recedere della pandemia, il dibattito sull’uso delle mascherine sembrava essere finito e la vita di tutti i giorni sembrava quasi del tutto tornata alla normalità.  Ma adesso, con la crescita fuori controllo della variante Delta, particolarmente infettiva, l’Organizzazione Mondiale della Sanità è ritornata alle sue precedenti raccomandazioni, l’uso della mascherina per tutti, anche i vaccinati, soprattutto all’interno di locali pubblici. 

– La Cina piega alla sua volontà lo “spensierato” Hong Kong. Diventato cinese nel 1997 dopo la ritirata dell’Inghilterra, ha vissuto per anni in libertà sviluppando organizzazioni finanziarie private e meccanismi democratici, con il sistema, voluto anche di cinesi, di “un paese, due sistemi”. Ma adesso le cose sono cambiate. Il tessuto della vita di tutti i giorni è sotto attacco da Pechino che vuole fare di Hong Kong una città come tutte le altre, fino alle scuole, dove gli insegnanti devono usare il libro “La mia casa è la Cina” e le biblioteche pubbliche, da cui sono stati ritirati i libri di Martin Luther King e di Nelson Mandela. 

– Fra le macerie, le famiglie cercano qualche novità, mentre scende la dura realtà. La ricerca, 24 ore al giorno, coinvolge 210 lavoratori, che hanno spostato tonnellate di macerie, il numero dei morti accertati è salito a 12, i dispersi scesi a 149. La speranza non è più di trovare qualcuno vivo, ma per lo meno di trovare i resti dei famigliari. 

 

PAGINE INTERNE

– Un rito da 70 chilometri. Dopo un anno di sospensione, è stato ripreso il rito della camminata obbligatoria di una scuola del New Jersey per celebrare il passaggio di grado.  

– Trump rimprovera il partito repubblicano del Wisconsin. Ha detto che il partito locale non lavora abbastanza per mettere in forse i risultati delle elezioni 2020.

– In Sudafrica, prigione per Zuma. Jacob Zuma, ex-presidente del Sudafrica, è stato condannato a 15 mesi di prigione per oltraggio alla corte durante un processo per corruzione.

– Un Kim dimagrito, genera pettegolezzi. Il leader della Corea del Nord è apparso, dopo un’assenza dai media, dimagrito, generando preoccupazioni sulla sua salute. 

– Spinta per riformare le leggi anti-trust. Dopo che un giudice federale ha bocciato le cause contro Facebook per violazione delle leggi anti-monopolio, i parlamentari spingono per riformare le leggi stesse.

– Mantenendo gli stessi inquilini. I proprietari di uffici a New York stanno ridisegnando i loro spazi per garantire le distanze e i rapporti sociali.     

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter