Cerca

First AmendmentFirst Amendment

Commenti: Vai ai commenti

Dirigenti talebani del vecchio regime nominati a posti chiave

Governo ad interim. Alcuni sono nelle liste dei terroristi. La base teocratica sembra immutata

PRIMA PAGINA

– Dirigenti talebani del vecchio regime nominati a posti chiave. Governo ad interim. Alcuni sono nelle liste dei terroristi. La base teocratica sembra immutata. I Talebani ieri hanno annunciato un governo ad interim

facendo un importante passo avanti nel ristabilire il loro Emirato Islamico dell’Afghanistan, e hanno dato potere a molti fedelissimi del loro regime del 1990, segno che il gruppo dei conservativi e teocratici resta lo stesso. Il leader supremo del movimento, sceicco Akhundzada, ha dichiarato: ” Assicuro a tutti gli Afghani che questi responsabili lavoreranno duro per sostenere le linee islamiche e la legge dello Shariah. L’Emirato Islamico ha bisogno del continuo appoggio della sua gente per ricostruire insieme il paese rovinato”.

– Nel ritiro dall’Afghanistan, il Qatar emerge come intermediario. Usando la sua forza come una nazione piccola ma ricca. Mentre fra gli Americani si diffondeva il caos nel tentativo di evacuare più di 120.000 concittadini e collaboratori, una piccola ma ricca nazione che molti Americani non sanno neppure dov’è, si è trovata in una posizione unica per aiutare. Il Qatar, una sabbiosa penisola del golfo persiano, ha ricevuto oltre 60.000 Americani e Afghani, più di qualunque altro paese. E con i suoi buoni rapporti sia con gli Stati Uniti che con i Talebani, si trova in una posizione per avere un ruolo importante di intermediario.

– Le grandi compagnie si muovono per combattere la proposta sulle tasse. Sono in gioco le ambizioni democratiche per la spesa sociale. Questa settimana, il comitato della camera addetto alle finanze comincerà a discutere formalmente il gigantesco progetto decennale di Biden da 3,5 trilioni . Fondamentale è l’apporto che dovrebbe essere generato dall’aumento delle tasse sulle grandi compagnie, sulle eredità e sui ricchi. Ma quasi tutti i senatori repubblicani sono contrari, guidati nelle lotta da una ex-senatrice democratica, Heidi Heitkamp.

– Tribunale messicano sentenzia che l’aborto non è un crimine. Criminalizzare l’aborto è incostituzionale, ha sentenziato all’unanimità la Suprema Corte messicana, stabilendo un precedente che può portare alla legalizzazione della procedure in un paese profondamente cattolico di 130 milioni di abitanti. La decisione è stata accolta con gioia dalle donne attiviste e con costernazione dai politici conservatori e dai credenti cattolici. 

– A New York, 800.000 perdono il sussidio federale, mettendo in pericolo la ripresa.Dalla settimana prossima, circa Il 10%  della popolazione della città perderà il sussidio federale, anche se molti continueranno a ricevere quello statale. I benefici del sussidio erano le sole entrate di molti lavoratori in proprio – taxisti, artisti, parrucchieri – che non sono eleggibili per i regolari aiuti di disoccupazione.

 

PAGINE INTERNE   

– Firmata la legge sul voto in Texas. Il Governatore Greg Abbott ha definito la legge, che riduce l’accesso ai seggi elettorali, un “paradigma” per gli altri stati.

– Gli Olandesi evitano un disastro. Temporali di estrema forza hanno creato ovunque disastrose inondazioni. Gli olandesi si sono salvati creando pianure alluvionali.

– Ancora liberi dopo una complicata fuga. Una gigantesca caccia ha fallito nel tentativo di rintracciare sei palestinesi prigionieri scappati da un carcere in Israele.

– I maghi del guardaroba. Con la riapertura di Broadway, i negozi di abiti eleganti sono di nuovo affollati.

– Parlando, di nuovo. Andrea Constand, la principale accusatrice di Bill Cosby, reagisce contro la sentenza che libera Cosby, condannato per abusi sessuali.

– L’inflazione globale può svanire. L’inflazione è esplosa in tutto il mondo, preoccupando consumatori e politici. Ma gli esperti di finanza dicono che è probabilmente temporanea e mettono in guardia da reazioni eccessive.

– Un lavoro facile da lasciare. Mentre la pandemia continua, molti cominciano e lasciano posizioni di lavoro senza neppure vedere i colleghi di persona, portando a un’attitudine di entrare e uscire facilmente dal lavoro.   

 

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter