Cerca

First AmendmentFirst Amendment

Commenti: Vai ai commenti

I democratici cercano una strada per proteggere l’agenda di Biden

Spese sociali e infrastrutture in pericolo. Le chiusure in Vietnam si fanno sentire in tutto il mondo

(TITOLO+COMMENTO)

 

PRIMA PAGINA

– I democratici cercano una strada per proteggere l’agenda di Biden. Spese sociali e infrastrutture in pericolo. I democratici ieri preparavano una legislazione per evitare la chiusura del governo, ma stavano anche cercando disperatamente di salvare l’agenda domestica di Biden contro i conservativi che si oppongono all’ambizioso progetto da 3,5 trilioni sulla rete sociale e il clima. Ma dopo giorni di intense trattative all’interno del partito, le posizioni dei democratici più influenti continuavano ad essere lontane da quella del Presidente. Questo mette in pericolo anche il progetto bi-partitico da 1 trilione sulle infrastrutture che dovrebbe essere votato oggi.

– Le chiusure in Vietnam si fanno sentire in tutto il mondo. La crescita del virus chiude i fabbricanti di abbigliamento e calzature. negli ultimi anni il Vietnam è cresciuto fino a diventare il secondo, dopo la Cina, produttore mondiale di abbigliamento e calzature. Nella prima parte della pandemia è riuscito a mantenere i livelli produttivi normali, ma adesso con la variante delta le cose si sono fatte più difficili. Con la stagione delle feste in arrivo, molti rivenditori americani prevedono ritardi e scarsità insime a prezzi più alti, dovuti alla diminuzione di manodopera e all’aumento vertiginoso dei prezzi di trasporto.

– Dopo l’uscita dall’Europa, la perdita di autisti di camion colpisce duramente l’Inghilterra. Gli autisti dei camion di trasporto della benzina per rifornire i distributori, erano in grande maggioranza non inglesi. Con l’uscita  dell’Inghilterra dall’Europa, e la mancanza di visti di lavoro agli autisti, il rifornimento è crollato, rendendo molto difficile la vita di tutti i giorni degli inglesi, che non riescono a trovare un distributore di benzina aperto. Il

 primo ministro sta cercando di rimediare alla situazione, alleggerendo di molto le pratiche dei visti e mandando migliaia di lettere invitando gli autisti a ritornare. 

– Un giudice libera la Spears dalla custodia del padre. Per più di 10 anni, Britney Spears è vissuta e ha lavorato con grande successo sotto la stretta custodia del padre. Adesso, per la prima volta dal 2008, la Spears, 39 anni, è libera, ha sentenziato un giudice di Los Angeles che ha messo fine al controllo del padre su di lei e sul suo patrimonio di 60 milioni di dollari. I suoi ammiratori hanno rumorosamente festeggiato la sentenza fuori dal tribunale (con fotografia di tre di loro con cartelli inneggianti al lei).

– Mentre la Hochul (nuova governatrice di New York State) riempie la cassa, donatori e rivali si danno da fare. In una giornata piena di incontri a tutti livelli (Biden, il primo ministro irlandese, Jay-Z, i reali inglesi) la riunione più importante per Kathy Hochul è stata quella della sera con i potenti (monetariamente parlando) dello stato: imprenditori immobiliari, affaristi finanziari, lobbisti, il genere cioè di potenziali donatori il cui appoggio è cruciale per vincere qualunque gara elettorale nello stato. 

     

PAGINE INTERNE

– Non in armonia con il pubblico. Scegliendo un conservatore come primo ministro, il partito al governo in Giappone ha ignorato la preferenza di molti elettori per un candidato con soluzioni audaci.

– Un falso arresto precedette l’omicidio. I dettagli del rapimento, violenza carnale e assassinio di una donna a Londra da parte di un poliziotto in marzo sono stati resi pubblici solo adesso.

– Dibattendo il prezzo della congestione (pedaggio da pagare per trasitare in parti particolarmente trafficate della città). In una serie di dibattiti, i newyorchesi hanno discusso chi dovrebbe prendere le decisioni e chi dovrebbe essere esente.

– Attenti alle spie. Spyware può registrare le conversazioni, i posti dove sei e qualunque cosa tu scriva, stando sempre camuffato da semplice giochetto elettronico. Ecco che cosa si deve fare.

– Combattendo la disinformazione. YouTube sta espellendo le comunicazioni degli attivisti contro il vaccino, unendosi ad altre piattaforme tecnologiche nel combattere la disinformazione. 

 

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter