Cerca

First AmendmentFirst Amendment

Commenti: Vai ai commenti

A NYC la crescita dell’occupazione è più lenta che nel resto del paese

La disoccupazione, al 9,4%, è più del doppio che le media degli USA

(TITOLO+COMMENTO)

PRIMA PAGINA

– A New York City la crescita dell’occupazione è più lenta che nel resto del paese. La disoccupazione, al 9,4%, è più del doppio che le media degli USA. Dall’inizio dell’anno, si sono aggiunti circa 6 milioni di lavori negli Stati Uniti e la disoccupazione è scesa al 4,2%, circa il livello di prima della pandemia. Ma New York City è rimasta indietro. Due anni dopo l’inizio della pandemia, New York City ha recuperato circa la metà dei lavori che ha perso, molto meno che nel resto del paese, sottolineando che la pandemia ha devastato industrie fondamentali per New York come il turismo, l’ospitalità e il commercio al minuto.

– Il mondo esausto si domanda: finirà mai l’era del covid? La Francia soffre la sua quinta ondata del virus nelle varianti Delta e Omicron, Danimarca e Norvegia denunciano un forte incremento di casi Omicron. Un po’ in tutta l’Europa si diffonde la sensazione e la preoccupazione che il covid andrà avanti per anni, come le antiche piaghe. Persino in Cina, la gente si dice stanca di tutte le precauzioni a cui si è obbligati. Il senso di “senza fine”, accompagnato da crescenti malesseri psicologici che portano alla depressione, era un tema ricorrente in decine di interviste condotte in Asia, Europa, Africa e le Americhe.

– Storie di eroismo dalle rovine degli uragani. “Ha messo la sua vita in pericolo per aiutare gli altri” hanno detto di un guardiano alla fabbrica di candele che, suonato l’allarme, ha messo al sicuro un gruppo di lavoratori e poi è tornato alla fabbrica per metterne al sicuro altri, rimanendo lui stesso schiacciato fra le macerie. Storie simili sono capitate in tutti gli stati colpiti dagli uragani, dove ancora non si conosce il numero esatto delle vittime e le loro identità. Nel solo Kentucky, sono stati identificati 74 morti di età variabile fra i 5 mesi e gli 86 anni, con qualche decina di vittime non identificate e molti dispersi. Con grande fotografia dall’alto delle rovine del paese Dawson Springs. 

– “Influenzatori” in You Tube sono strumenti della propaganda di Pechino. Milioni vedono su You Tube i programmi di Lee e Oli Barrett, padre e figlio, che mostrano le bellezze (e solo le bellezze) della Cina. Sono parte di un gruppo di personalità televisive che illustrano quanto gli stranieri vivano bene in Cina e combattono le notizie critiche sull’autoritarismo del governo cinese e la sua politica verso le minoranze etniche. Questi “influencers” sono organizzati e a volte pagati da enti governativi che si occupano di propaganda.

– Meadows imputato di oltraggio criminale al Parlamento.

Mark Meadows, ultimo capo di gabinetto di Trump, ha avuto un ruolo molto più significativo di quanto fosse noto nei piani per tentare di annullare le elezioni del 2020 e nell’ organizzare l’assalto al Campidoglio. Dai documenti da lui consegnati alla commissione inquirente prima di interromperà la sua collaborazione, emerge un quadro chiarissimo del suo coinvolgimento. La commissione ha adesso votato all’unanimità di accusarlo di oltraggio criminale al Parlamento per il suo rifiuto di collaborare all’inchiesta.  

– Niente punizioni per l’attacco americano che ammazzò 10 civili. Non rivelata “cattiva condotta” nell’attacco aereo a Kabul. Nessuno dei militari coinvolti nell’attacco con drone a Kabul, che ammazzò 10 civili, subirà alcuna punizione, ha dichiarato il Pentagono, che ha ammesso che si è trattato di un tragico errore e non c’è stata nessuna violazione di leggi o regolamenti. 

 

PAGINE INTERNE

– Rinasce a New York la regola della mascherina. I residenti dello stato dovranno indossare la mascherina nei luoghi al chiuso dove non sia richiesta la prova della vaccinazione. 

– La politica delle uova in India. Regole per i venditori ambulanti volute dal crescente movimento nazionalista Hindù suscitano forti reazioni.

– Obiettivo: sottomarino nucleare. Un nuovo reattore nella Corea del Sud potrebbe consentire al paese di sviluppare un sottomarino nucleare, sfidando il trattato con gli USA.

– L’aumento del costo della vita. Con un’inflazione record in Europa, i lavoratori e i sindacati stanno lottando per mantenere i salari al passo.

– Bugie nel vostro computer. L’email è un grande strumento per i politici, ma troppo spesso è usato per diffondere disinformazione di cui pochi si accorgono.

– Presa nel panico da pandemia. La variante Omicron ha trasformato il viaggio di ritorno dal Sudafrica della giornalista Stephanie Nolen in un incubo di ordini conflittuali delle autorità sanitarie pubbliche. 

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter