Cerca

PoliticaPolitica

Commenti: Vai ai commenti

Centinaia di bambini separati dai genitori al confine dal governo USA restano così

545 bambini stanno ancora aspettando il ricongiungimento con i genitori dopo essere stati separati da anni: le autorità non ritrovano le loro famiglie

Bambini in un campo per rifugiati (Foto Unicef).

Secondo un documento del tribunale depositato martedì dal Dipartimento di giustizia degli Stati Uniti e dall’Unione americana per le libertà civili, i genitori di 545 bambini non possono ancora essere trovati, nonostante l’ordine di un giudice federale secondo cui il governo riunisce le famiglie che erano state separate al confine tra Stati Uniti e Messico in base alla politica migratoria “senza tolleranza” dell’amministrazione Trump. Migliaia di famiglie sono state separate prima che l’amministrazione Trump terminasse la pratica nel 2018.

Un “comitato direttivo” nominato dal tribunale ha cercato di localizzare quelle famiglie. A partire dal 20 ottobre, il comitato ha tentato di raggiungere le famiglie di 1.030 bambini. Di questi, il comitato non è stato in grado di raggiungere i genitori separati di 545 bambini, secondo il fascicolo del tribunale. Si ritiene che “circa due terzi” dei genitori siano stati deportati senza i loro figli, aggiunge il documento. Sebbene il Covid-19 abbia ostacolato gli sforzi di riunificazione, afferma il documento, gli avvocati hanno ripreso i tentativi sul campo di localizzare le famiglie. “A seguito di una sospensione a causa della pandemia COVID-19, sono state ora riprese, ove possibile, ricerche limitate fisiche sul campo di genitori separati, tutelando la salute del personale che lavora con il Comitato direttivo e dei membri delle comunità vulnerabili di genitori separati “paesi d’origine”, si legge nel documento.

L’ACLU ha fatto causa con successo al governo, ottenendo un ordine del tribunale per riunire le famiglie. Migliaia di genitori e figli si sono ritrovate in poche settimane. Ma circa 1,000 famiglie che erano state separate in un programma pilota nel 2017 non erano coperte dall’ordinanza del tribunale iniziale: il ricongiungimento di questo gruppo è stato ordinato solo l’anno scorso. Il passare del tempo ha reso più difficile trovare genitori e figli. “Quello che è successo è orribile”, ha detto Lee Gelernt, vicedirettore dell’ACLU Immigrants’ Rights Project, “Alcuni di questi bambini erano solo neonati quando sono stati separati. Alcuni di questi bambini potrebbero essere stati separati per più della metà della loro vita. Quasi tutta la loro vita, non sono stati con i loro genitori“.

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter