Cerca

PoliticaPolitica

Commenti: Vai ai commenti

“Ranked Choice”: come funziona il sistema con cui si voterà alle primarie di New York

È stato usato per la prima volta nel 1999 a Minneapolis e il 22 giugno verrà adottato anche a NY, garantendo più democrazia nella scelta della preferenza

Voto a New York (youtube)

Non vince solo chi prende più voti, ma anche chi ha maggior gradimento nella lista elettorale. La differenza è sottile e sostanziale. È un modo più democratico per dare la preferenza, perchè anche il consenso ha una scala di scelta: chi piace di più, chi piace di meno, ma sempre più di quell’altro.

Ed ecco che con questo sistema si possono condividere le opinioni di più candidati e alcune volte decidere chi di loro, dando un voto primario e poi secondario, sia quello che ha fatto più presa con chi lo vota.
Quest’anno le primarie di New York, che si terranno il 22 giugno, avranno questo nuovo sistema: il “Ranked Choice”, abbreviato in RCV.

Un procedimento elettorale usato per eleggere il vincitore da una lista che abbia almeno tre e non più di quattro candidati, applicabile solo se nessuno dei concorrenti abbia ottenuto in prima battuta più del 50% dei voti.

In pratica sulle schede non si farà solo la croce, o il puntino, accanto al nome del candidato scelto, ma si indicherà chi preferiamo per il secondo posto, per il terzo e per il quarto. In questo modo, se nessuno ha ottenuto più del 50% dei voti, si passa al conteggio dei voti ottenuti dalle seconde preferenze. Se non supera neanche con le seconde preferenze il 50% dei voti, si passa alle terze preferenze e poi alle quarte, fintanto che ci siano abbastanza voti per superare la soglia del 50% delle preferenze.

Un metodo che permette una rappresentanza più democratica, poichè difficilmente, con la frammentazione dei voti, consentirebbe la vittoria a un candidato non sostenuto dalla maggioranza dell’elettorato. In pratica due candidati buoni, ma rivali che si sono divisi i voti, non potranno essere scalzati da un candidato meno capace, ma con un elettorato più compatto.

Per ora questo sistema a New York viene usato solo per le elezioni del sindaco, dei consiglieri comunali, del Comptroller, dei Borough President e del Public Advocate.

L’ultimo giorno per registrarsi per poter votare il 22 giugno alle primarie è venerdì 28 maggio.

La prima volta che questo sistema è stato usato negli Stati Uniti è stato nel 1999 a Minneapolis per le elezioni comunali. Poi San Francisco e ultimamente in Maine.

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter