Cerca

PoliticaPolitica

Commenti: Vai ai commenti

Trump guadagna tempo: sospeso l’ordine della trasmissione dei documenti 6 gennaio

Accolta la richiesta degli avvocati dell’ex presidente alla Corte d‘Appello di bloccare il passaggio dei documenti almeno fino all’udienza di secondo grado

Donald Trump (by Antonio Giambanco/VNY).

La corte di appello federale di Washington DC ha accolto la richiesta degli avvocati di Donald Trump di sospendere temporaneamente l’ingiunzione del magistrato federale di primo grado, Tanya Chutkan, che ordinava la trasmissione dei documenti della Casa Bianca (e-mail, telefonate, tweet, note scritte a mano) dei giorni precedenti e immediatamente successivi all’assalto al Congresso del 6 gennaio. Documenti che sono custoditi ai National Archives. Tutto il carteggio avrebbe dovuto essere depositato entro domani sera alle 6 alla commissione della Camera che sta indagando sull’assalto al Congresso.

Gli avvocati dell’ex presidente avevano chiesto alla Corte d‘Appello di bloccare il passaggio dei documenti almeno fino all’udienza di secondo grado per poter ribattere contro la decisione del giudice Tanya Chutkan. I tre magistrati d’appello hanno deciso di intervenire e magistrati hanno fissato per il 30 novembre l’udienza dibattimentale.

Secondo il magistrato Tanya Chutkan un ex presidente non può mantenere il privilegio esecutivo che un presidente in carica non gli riconosce. Joe Biden si è espresso due volte su questa vicenda e ha ordinato ai National Archives di dare il carteggio alla Commissione d’inchiesta.

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter