Cerca

Primo PianoPrimo Piano

Commenti: Vai ai commenti

Per la festa del 2 giugno, a Washington si celebra l’amicizia tra Italia e gli USA

L’Ambasciatore Varricchio celebra la Festa della Repubblica con l’Assistente Segretario di Stato Reeker; anche un video col saluto del governatore Cuomo

L'ambasciatore Armando Varricchio

Il Segretario di Stato Pompeo ha inviato le sue congratulazioni al "popolo italiano per la sua determinazione e la sua capacità di resistenza in questo momento difficile". Il governatore dello Stato di New York ha inviato i suoi auguri a tutti gli italiani con un messaggio via video

Washington, 2 giugno 2020.

L’Ambasciata d’Italia a Washington celebra il 2 giugno con un messaggio su Facebook agli italiani e Italo-americani negli USA da parte dell’Ambasciatore Armando Varricchio. Al messaggio dell’Ambasciatore è seguito l’intervento dell’Assistente Segretario di Stato per l’Europa e l’Eurasia del Dipartimento di Stato, Philip Reeker, che per l’occasione ha portato i saluti del Segretario di Stato Mike Pompeo.

L’Ambasciatore Varricchio ha ricordato lo spirito di unità ed il coraggio che hanno caratterizzato la risposta italiana al Corona virus, la solidarietà ed amicizia dimostrate dagli americani nei momenti più bui ed i gesti di sostegno concreto delle tante imprese e dei tanti cittadini italiani che si sono messi al servizio delle comunità per dare sostegno a quanti sono stati colpiti più duramente dalla crisi qui negli USA.

Nel suo messaggio il Segretario di Stato Pompeo ha ricordato che “quali stretti alleati e amici, i rapporti tra gli Stati Uniti e l’Italia sono di ampio respiro, con collaborazioni che vanno dal commercio e dalla difesa agli scambi educativi e culturali. Gli Stati Uniti apprezzano sentitamente la leadership attiva dell’Italia nel rafforzamento della sicurezza regionale e globale”, e aggiunto le sue congratulazioni al “popolo italiano per la sua determinazione e la sua capacità di resistenza in questo momento difficile”.

L’A/S Reeker e l’Ambasciatore hanno entrambi sottolineato come Italia e Stati Uniti, uniti da una condivisione di valori ed ideali, sapranno raccogliere le opportunità di una ripresa che sarà trainata dalle nuove tecnologie e costruire il futuro delle nostre società libere e democratiche coniugando diritti, benessere e maggiore equità.

L’Ambasciatore Varricchio ha in particolare evidenziato come ciò sarà possibile anche “grazie ai legami indissolubili tra i nostri cittadini e i tanti Italo-americani che contribuiscono a irrobustire una trama di relazioni unica al mondo che si rinnova e rafforza quotidianamente”.

La modalità virtuale scelta per la Festa della Repubblica ha consentito di unificare le celebrazioni delle rete consolare negli USA sotto l’egida dell’Ambasciata e raggiungere così migliaia di concittadini negli USA, uniti dal comune amore per l’Italia.

Qui sotto i messaggi.

Messaggio dell’Ambasciatore d’Italia, Armando Varricchio;

Messaggio (in inglese) del Segretario di Stato Micheal R. Pompeo


Il governatore dello Stato di New York Andrew Cuomo, ha inviato un messaggio via video per la Festa della Repubblica italiana.

 


Per il 2 giungo  l’Ambasciata d’Italia a Washington ha organizzato una riunione straordinaria virtuale con tutte le articolazioni del sistema Paese negli USA in una giornata simbolica quale la festa della Repubblica per riflettere sugli sviluppi degli ultimi mesi e discutere insieme piani di rilancio per il futuro.

L’Ambasciata, i Consolati, gli Uffici ICE, gli Istituti italiani di Cultura, ENIT, Banca d’Italia e le Camere di Commercio hanno voluto evidenziare l’importanza di fare squadra in un momento difficile per il nostro Paese e sottolineato come per sostenere la ripresa in Italia sia fondamentale poter contare non solo sullo sforzo corale e il sostegno delle istituzioni ma anche sulla resilienza delle nostre imprese e dell’economia americana.

Nel corso della riunione è emerso come la diffusa propensione e la rinnovata spinta al digitale e all’innovazione offrano opportunità uniche per le nostre imprese e potenziali di investimento e collaborazione particolarmente interessanti. La riunione ha inoltre messo in luce come le nostre aziende, forti di un interscambio che ha superato nel 2019 i 100 miliardi di USD con un saldo attivo di 33 miliardi, possano sfruttare la forte domanda di Made in Italy che rimane sempre molto alta negli USA puntando sulla qualità e investendo nelle nuove modalità di distribuzione.

L’Ambasciatore Varricchio ha infine ricordato come si “renda in questa fase necessario un rafforzato e più intenso coordinamento ed un approccio sempre più focalizzato sulla promozione integrata che faccia perno sui vari asset del “Sistema Italia” negli USA, riuniti oggi virtualmente, per tracciare le linee guida dell’azione futura e del rilancio della presenza italiana negli USA”.

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter