Cerca

Primo PianoPrimo Piano

Commenti: Vai ai commenti

Omicron, Biden: “Dobbiamo fare meglio e di più”. Fauci: “State a casa”

Riunione virtuale con i governatori. Ritardo della Casa Bianca per i test e caos negli aeroporti: voli cancellati e tre navi da crociera alle prese con il Covid

A New York entrata in vigore l’ordinanza comunale che impone il vaccino per i lavoratori delle imprese private

Gli Stati Uniti alle prese con una nuova ondata di Covid. La variante Omicron, meno letale delle precedenti, ma più contagiosa, rischia di bloccare nuovamente il ritorno alla “normalità”.

“Dobbiamo fare di più e meglio” ha detto il presidente Joe Biden in apertura dei lavori della riunione virtuale per fare il punto sulla crisi alla quale hanno partecipato solo 25 dei 50 governatori. Un incontro per cercare di coordinare le azioni federali con quelle statali nel tentativo di contenere Omicron.

Un appuntamento tenuto dopo che il dottor Anthony Fauci, intervistato dalla CNN, aveva spento gli entusiasmi per i festeggiamenti di Capodanno. Uno “statevene a casa” lanciato dal massimo esperto americano di virologia e consigliere del presidente che ha gelato quanti avrebbero voluto salutare in gruppo l’arrivo del nuovo anno con baci e abbracci. “Quando parliamo di una festa di Capodanno… consiglierei caldamente di starne alla larga quest’anno. Ci saranno altri anni per farlo, ma non questo”, ha detto Fauci che ha aspramente criticato l’ex presidente Donald Trump per aver politicizzato la pandemia ed i vaccini per ottenere i consensi elettorali. Ora l’ex presidente ha cambiato idea, ma i suoi seguaci hanno sposato le fantasie no vax e quando di recente ad uno dei suoi comizi ha detto che era meglio farli, è stato fischiato.

Biden, parlando con i governatori, ha ammesso che quanto fatto fino ad ora per aumentare la capacità di test per Covid-19 non è stato sufficiente e che la variante Omicron altamente trasmissibile si sta diffondendo in tutto il paese. “Non è abbastanza quello che abbiamo fatto. Chiaramente non è abbastanza. Se lo avessimo saputo avremmo agito più velocemente”, ha detto commentando le lunghe file ai posti in cui si effettuano i test che “dimostrano che abbiamo più lavoro da fare”. Il presidente ha assicurato i governatori che la Casa Bianca li aiuterà in tutti i modi possibili per superare questa crisi, ma che il problema deve esser risolto al livello statale per vitare doppioni ed intralci burocratici. “Voi chiedeteci gli aiuti e noi ve li manderemo” ha assicurato il Presidente.

Un riconoscimento indiretto delle carenze organizzative fatto una settimana dopo l’annuncio della strategia per combattere Omicron incentrata sui test e sui vaccini, lanciata però dopo che milioni di americani avevano già fatto i piani per le vacanze invernali o i raduni familiari per le festività natalizie. Migliaia di voli sono stati cancellati perché il personale della compagnia aeree è risultato positivo intralciando i viaggi aerei durante il fine settimana causando migliaia di cancellazioni. E non solo. Le crociere sono state ridotte dopo che su tre navi sono stati rilevati casi di Covid a bordo.

In fila per il tampone. New York, Dicembre 2021 – Foto di Terry W. Sanders

Le infezioni sono in aumento con 200 mila nuovi casi di virus segnalati in media ogni giorno. Finora negli Stati Uniti sono morte più di 816.000 persone.

In Louisiana, domenica il governatore John Bel Edwards ha dichiarato che i ricoveri sono raddoppiati in una settimana. Il sindaco di New Orleans ha esortato alla cautela in vista delle celebrazioni del Capodanno.

Un portavoce del sindaco di New York, dove la festa di Capodanno a Times Square attrae decine di migliaia di persone, ha detto che l’evento di quest’anno sarà ridimensionato. Le autorità hanno affermato che 15.000 persone sarebbero state ammesse nella zona dove la tradizionale sfera di cristallo illuminata segna la fine dell’anno.

Sempre a New York da oggi è entrato in vigore un mandato del Comune che richiede a quasi tutte le aziende del settore privato di bandire i dipendenti non vaccinati dal posto di lavoro. Ai lavoratori di circa 184.000 aziende di New York è stato richiesto di dimostrare di aver ricevuto almeno una dose di vaccino contro il Covid-19. Le aziende che non si adeguano potrebbero subire multe a partire da $ 1.000. I datori di lavoro devono verificare e conservare una registrazione della prova di vaccinazione di ciascun lavoratore. I lavoratori che hanno ricevuto una sola dose del vaccino devono ottenere la seconda entro 45 giorni.

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter