Cerca

OnuOnu

Commenti: Vai ai commenti

K-pop all’ONU: i BTS portano milioni di visualizzazioni e attraggono i giovani

Inviati Speciali della Corea del Sud, le star accompagnano il presidente Moon Jae-in al Palazzo di Vetro. E così i giovanissimi si interessano ai SDG

I BTS, famoso gruppo di K-pop coreano con migliaia di fan in giro per il mondo, hanno accompagnato il presidente della Repubblica di Corea Moon Jae-in all’Assemblea Generale dell’ONU. A pochi giorni dal diciannovesimo anniversario dall’unione all’ONU della Corea del Sud, le star internazionali hanno cantato e ballato la hit “Permission to Dance” nella sala dedicata all’Assemblea Generale a New York, in un video che ha raggiunto, in poche ore, 10 milioni di visualizzazioni. 

I BTS sono stati nominati Inviati Speciali per le Generazioni Future e per la Cultura nel loro paese, per avvicinare i giovani, coreani e non, ai problemi di cui si occupano le Nazioni Unite. Durante l’intervista (sopra) le star hanno parlato dell’importanza che hanno per loro gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030. “Proviamo un forte senso di responsabilità nell’essere invitati qui, e vogliamo trasmettere i messaggi che ci arrivano da parte delle nuove generazioni,” ha dichiarato Jimin, uno dei sette artisti del gruppo.

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter