Cerca

OnuOnu

Commenti: Vai ai commenti

L’Afghanistan battibecca con l’Onu e non parlerà più all’Assemblea generale

La disputa riguarda le credenziali per sostituire il rappresentante Ghulam Isaczai del vecchio governo con Mohammad Suhail Shaheen, candidato dei talebani

Ghulam M. Isaczai, Rappresentante Permanente della Repubblica Islamica dell'Afghanistan presso le Nazioni Unite, interviene alla riunione del Consiglio di Sicurezza sulla situazione in Afghanistan (UN Photo/Evan Schneider)

Nessun rappresentante parlerà per l’Afghanistan alla 76ma Assemblea Generale delle Nazioni Unite. Lo rivela il portavoce del Segretario generale, Stéphane Dujarric.

La settimana scorsa, nel pieno dei lavori di UNGA76, il nuovo governo talebano, in una lettera presentata ad Antonio Guterres,  aveva avanzato la richiesta di intervenire a New York sostituendo il rappresentante ONU dell’Afghanistan, Ghulam Isaczai, incaricato dell’ex governo democratico, con il candidato Mohammad Suhail Shaheen.

Le richieste del gruppo militante islamista, però, non hanno avuto la meglio nella battaglia sulle credenziali e così lo staff delle Nazioni Unite ha informato che l’Afghanistan non interverrà al dibattito. “Questo non cambia il fatto che il rappresentante dell’Afghanistan rimane lo stesso“, ha fatto sapere Dujarric.

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter