Cerca

People

Quelle lettere degli emigrati italiani che raccontano l'America tra sogno e realtà

Le missive e le fotografie sono state raccolte nei libri "Un oceano di carta" e "La famiglia in 100 scatti" dagli studenti del Liceo Vico di Sulmona

“Il 27 aprile 1955 partii da Napoli per l’America sulla Cristoforo Colombo, una nave piena di italiani che cercavano la fortuna in un nuovo paese. Ci confrontammo con l’enormità delle nostre aspirazioni solo nove giorni più tardi, il 5 maggio 1955, quando ci assiepammo, come fossimo un’unica persona, su un lato della nave per goderci la vista della Statua della Libertà, con la sua torcia tenuta alta, quasi a salutarci. Era giunta l’ora. L’ora di godersi la libertà”

di Domenico Logozzo

Vademecum semiserio sul Natale in casa di italoamericani

In un Natale italoamericano, tutto ruota intorno al cibo, all'ospitalità e alla famiglia. Curiosità e tradizioni delle feste degli italiani d'America

Di solito il Natale a casa di una famiglia italoamericana coinvolge almeno 20 persone, e solo considerando i parenti più immediati. Quindi, è molto importante che per questo giorno speciale tutto sia studiato fin nei minimi dettagli. Compreso il numero delle sedie, che dev'essere sempre maggiore di quello degli invitati

di Maria Elisa Altese

Le interviste

intervista a sandro veronesi autore di non dirlo

Sandro Veronesi: New Yorkers are Today's Romans

An interview with the Italian author who, on May 2nd, will stage his monologue “Non Dirlo” at the Cherry Lane Theatre

Adapted from Sandro Veronesi’s book, the show "Non Dirlo", coming to New York this week, offers a new interpretation of the “Gospel According to Mark.” The author defines it as an action story and explains: “Mark has the hardest task, that is to talk to a population that is not spiritual at all, like the Romans.”

di Maurita Cardone

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter