Cerca

EXPATEXPAT

Commenti: Vai ai commenti

NIAF 2018 rende onore alla regione Puglia e a Lidia Bastianich

Al Gala del NIAF di Washington sarà di scena la Puglia con sei eminenti personalità italiane e italo-americane, tra i quali Vincenzo Boccia

Lidia Bastianich, Foto: Matt Petricone

Lidia Bastianich, Foto: Matt Petricone

Il Gala della National Italian American Foundation (NIAF) si svolgerà il 13 ottobre a Washington DC. Il rituale annuale della comunità italo-americana renderà onore alla Puglia e a sei rinomate personalità italiane e italo-americane nei rispettivi campi: i premiati sono la Chef Lidia Bastianich, Vincenzo Boccia, presidente di Confindustria; Dott. Giovanni Caforio, presidente / A.D. di Bristol-Myers Squibb; Antonio De Matteis, A.D. Kiton; Cav. Lav. Vito Pertosa, fondatore di Angel Group; e Carl J. Schramm, economista ed imprenditore americano

Il quarantatreesimo Gala per gli Anniversary Awards della National Italian American Foundation (NIAF) si svolgerà il 13 ottobre presso il Washington Marriott Wardman Park Hotel. Anche l’evento di quest’anno ripeterà  la tradizione di riunire la comunità italo-americana in un unico luogo come dichiarazione d’orgoglio italiano negli Stati Uniti.

La Regione d’onore NIAF per il 2018 è la Puglia. La regione occuperà la scena per illustrare  le sue costiere soleggiate, le sue città medievali arroccate in cima alle montagne e le sue tradizioni culinarie a tutti gli italo-americani che potrebbero non essere ancora a conoscenza di ciò che il famoso “tacco dello stivale” ha da offrire.

Alberobello, Puglia, ancient trulli (Photo PXHere Creative Commons)

Oltre alla Puglia, verrà reso onore a sei rinomati leader della comunità italiana e italo-americana per il loro contributo nei rispettivi campi.  I premiati sono la Chef Lidia Bastianich, Vincenzo Boccia, presidente di Confindustria; Dott. Giovanni Caforio, presidente / A.D. di Bristol-Myers Squibb; Antonio De Matteis, A.D. Kiton; Cav. Lav. Vito Pertosa, fondatore di Angel Group; e Carl J. Schramm, economista ed imprenditore americano.

“È per noi un privilegio rendere omaggio ai nostri sei premiati, dei veri leader nei rispettivi settori”, ha dichiarato il presidente del Gala, John Calvelli. “Essi incarnano il simbolo della missione della NIAF: interagire e impegnarsi con i leader di governo e con figure dell’industria e dell’imprenditorialità sia qui che in Italia”.

Quest’anno, i premi sono stati creati da Dante Mortet, scultore romano la cui famiglia, per oltre 100 anni, ha contribuito a creare opere d’arte, tra cui la Spada della Vittoria di Vittorio Emanuele III, la Porta del Reliquiario del Santo Sepolcro a Gerusalemme e le lampade custodite nel Pantheon per la tomba della regina Margherita di Savoia. Il premio di quest’anno è una scultura che rende onore al genio italiano Leonardo da Vinci, il cui cinquecentesimo anniversario della morte cadrà nel 2019.

Per ulteriori informazioni, si prega di visitare il sito www.niaf.org/gala

 

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter