Cerca

EXPATEXPAT

Commenti: Vai ai commenti

La tappa di luglio del Solunto International Award nel sito archeologico di Mozia

Il premio che celebra anche i siciliani che si sono distinti nel mondo parte con una cerimonia nell'isola di fronte a Marsala, poi tappe a Chicago e Bordeaux

Una veduta da Mozia

Giuseppe Di Franco: “La realizzazione di questa manifestazione rappresenta un’occasione imperdibile per valorizzare l’immagine della Sicilia e del suo patrimonio storico e archeologico a livello internazionale”

Il Solunto International Award inizierà il suo percorso culturale del 2021 con una cerimonia di apertura prevista il 24 Luglio alle ore 19,00 nel sito archeologico di Mozia, di fronte a Marsala.

Giuseppe Di Franco

Il Premio è promosso dalla Solunto Foundation, presieduta da Giuseppe Di Franco e dal direttivo composto dalla Dott.ssa Rosa Rubino, Vice Presidente ; dal Consigliere Segretario Prof. Avv. Pier Lugi Matta e dalla Dott.ssa Licia Raimondi, consigliere e portavoce della Solunto Foundation che insieme alla giuria hanno messo in cantiere questa manifestazione che sarà realizzata con il patrocinio dell’ENIT (Ente Turismo Italiano) e in collaborazione con “Fondazione Giuseppe Whitaker” e “Fondazione Sicilia” e con il sostegno di sponsor privati.

Come ha dichiarato la Vice Presidente della Fondazione, Dott.ssa Rosa Rubino: “Sarà un gran bel giorno per l’Isola di Mozia, un gioiello che brilla nella splendida Laguna dello Stagnone di Marsala. Luoghi unici al mondo per bellezza e storia millenaria. Sono felice di premiare, tra gli altri,: Giovanni Grasso, Mario Nanni, e Francesco Pappalardo e ringrazio il Presidente della Solunto Foundation, Giuseppe Di Franco Ideatore del Premio”.

Il celebre reperto archeologico il Giovinetto di Mozia

Il sito archeologico di Mozia si trova nella punta nord occidentale della Sicilia di fronte a Marsala all’interno della Laguna dello Stagnone -da alcuni anni considerata area marina di grande bellezza e importanza,  l’isola di San Pantaleo ospita il sito archeologico di quella che fu la colonia fenicia di Mothia che venne fondata appunto dai Fenici nell’VIII secolo a.C. che la scelsero per via della posizione geografica vicino all’Africa e che la rendeva punto di transito quasi obbligatorio per le rotte commerciali del tempo che si dirigevano verso la Spagna, la Sardegna e l’Italia.

24 i nominativi delle personalità che saranno premiate in occasione delle tre cerimonie previste in Italia, negli U.S.A. ed in Francia, scelte e indicate dalla Giuria internazionale composta dalle seguenti 13 personalità:

Lorenzo Nigro (Archeologo di fama internazionale e professore di Archeologia Fenicio-Punica alla Sapienza di Roma); Guido Corso (Professore Emerito presso il dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Palermo);  Robert Allegrini (Presidente della NIAF, National Italian America Foundation); Roberto Gueli (Giornalista e Direttore RAI); Josephine  Buscaglia Maietta (Presidente AIAE, Association of Italian American Educators); Stefano Vaccara (Giornalista e Direttore della testata giornalistica “La Voce di New York”); Maria Luisa Macellaro La Franca, (Pianista,  Compositrice e Direttrice dell’orchestra Unisson di Bordeaux); Pier Luigi Matta, (Professore, Avvocato e Vice Presidente della Libera Università della Politica e Consigliere della Solunto Foundation ); Rosa Rubino, (Vice Presidente della Solunto Foundation, Giornalista e Direttore della rivista “IL Vomere di Marsala”); Antonio Cascio, (Professore e Primario infettivologo e Direttore della UOC del Policlinico); Giuseppe Cataldo, (Direttore d’Orchestra, Compositore e insegnante presso il conservatorio di Palermo); Angela Mattarella, (Presidente dell’Inner Wheel Palermo Normanna e del Pool Antiviolenza e Legalità);  Laura Affer (Astrofisica); Giovanna Cirino (Giornalista e responsabile coordinamento editoriale di “I Love Sicilia”); Paolo Pintacuda (sceneggiatore).

In particolare, a Mozia il 24 Luglio con inizio alle ore 19,00 riceveranno il trofeo:

Giovanni Grasso, Giornalista e Scrittore; Francesco Pappalardo, Scrittore;  Mario Nanni, Giornalista parlamentare e Scrittore; Cathy La Torre, Avvocato; Gregory Bongiorno, Presidente Sicindustria; Michelangelo Lacagnina, Artist Interior Design; Francesco Billeci, Scrittore, Poeta antiracket, Editore e Imprenditore edile; Raffaele Bonsignore, Presidente Fondazione Sicilia; Maria Enza Carollo, Direttrice Fondazione Whitaker; Marcello Mazzarella, Attore, Sceneggiatore e Regista; Alessio Arena, Poeta e Scrittore; Giuseppina Micela, Astrofisica; Tiziana Maniscalchi, Primario del Pronto Soccorso Ospedale Cervello – Palermo; Pietro Romano Alagna, Presidente Onorario Antiche Cantine Pellegrino; Giuseppe La Licata, Pianista e compositore; Pietro Sirena, Magistrato; Silvana Polizzi, Scrittrice e Giornalista.

Il Console Generale d’Italia a New York Fabrizio Di Michele (Foto di Terry W. Sanders)

Negli U.S.A. il Solunto Award sarà consegnato a: Fabrizio Di Michele (Console generale d’Italia a New York); Mariann Gullo, (Manager e Ceo President della Gullo International);  Salvatore Camarda, (Manager e Presidente della Global Product Specialist); Francesca Parvizyar, (Direttore artistico, Ambasciatrice della città di Chicago a Milano e Membro del Board “Loyola University Museum of Arts di Chicago”); e a Salvatore Fraterrigo (Chef e titolare del ristorante “Norma” di New York).

In Francia il Solunto Award sarà consegnato il 10 Ottobre nella città di Bordeaux presso uno dei castelli ubicati nei dintorni e tra le personalità che saranno premiate: La Senatrice e Vice Presidente del Senato Francese, Nathalie Delattre.

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter